Mercato immobiliare in Calabria primo semestre: positivo sia per vendite che affitti

Mercato immobiliare in Calabria primo semestre positivo sia per vendite che affitti
Il mercato immobiliare in Calabria primo semestre 2019 è molto vivace sia per quanto riguarda le compravendite sia per gli affitti, Catanzaro é la città più cara per il comparto delle locazioni

Gode di ottima salute il mercato immobiliare in Calabria, l’analisi rivela che il primo semestre 2019 è assolutamente positivo, sia sul fronte delle compravendite che in quello delle locazioni.

A dirlo è l’Osservatorio di Immobiliare.it, secondo il quale i costi medi degli affitti recuperano il 2,9 per cento, portando i proprietari di casa a chiedere mensilmente 4,67 euro al metro quadro. Sul fronte dei prezzi delle case da acquistare, invece, non si registrano eccessivi aumenti rispetto al mese di dicembre del 2018, con una leggera flessione dello 0,1 per cento che mantiene comunque il costo medio su una base di mille euro al metro quadro.

Da Immobiliare.it fanno sapere: “Nonostante nel comparto regionale i prezzi delle compravendite risultino stabili nel mercato dei capoluoghi le oscillazioni sono perlopiù negative. Il crollo più evidente è quello di Vibo Valentia, che in sei mesi ha perso 6,7 punti percentuali, mentre Reggio Calabria ne ha persi 4,5. Catanzaro è la città più cara per il comparto locazioni a causa dell’aumento registrato del 2,3 per cento”.

In Calabria è molto ricercata anche la casa vacanza. Secondo un’altra indagine, nelle località turistiche si registra una diminuzione dei prezzi dello 0,4 per cento. Le richieste arrivano prevalentemente da acquirenti locali ma anche originari del posto e residenti in altre regioni italiane o all’estero. Molti hanno frequentato il posto per diversi anni e decidono di acquistare. Quasi sempre conoscono già la zona.

Per quanto riguarda gli affitti estivi, i canoni mensili richiesti sono compresi tra 800-1300 euro al mese a luglio, 1500-2500 euro ad agosto e 500-1000 euro a giugno e settembre. Si tratta di canoni riferiti a bilocali da 4 posti letto e le differenze di spesa sono determinate dall’ubicazione o meno all’interno di una struttura attrezzata e dallo stato di conservazione.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.