Casa vacanza in Calabria Estate 2019: prezzi in calo ed aumento di affitto turistico

Casa vacanza in Calabria Estate 2019 prezzi in calo ed aumento di affitto turistico (2)
La casa vacanza in Calabria Estate 2019 interessa acquirenti stranieri ma in larga maggioranza chi ha trascorso vacanze in zona e decide di acquistare

L’aumento delle presenze turistiche in Italia, soprattutto nel Centro Sud, stimola gli investitori che acquistano per mettere a reddito l’immobile, con un orientamento sempre più frequente verso l’offerta di affitti brevi.

Una novità emersa negli ultimi mesi è il ricorso al mutuo per l’acquisto della casa vacanza. L’Ufficio Studi Gruppi Tecnocasa ha analizzato il mercato turistico di molte regioni italiane ad alta attrattiva turistica, con focus sulla Calabria.

Nelle località turistiche della Calabria si registra una diminuzione dello 0,4 per cento. Quotazioni sostanzialmente invariate a Botricello, Cropani, Sellia Marina e Simeri Mare. Le richieste arrivano prevalentemente da acquirenti locali ma anche originari del posto e residenti in altre regioni italiane o all’estero. Molti hanno frequentato il posto per diversi anni e decidono di acquistare. Quasi sempre conoscono già la zona.

I prezzi sono sostanzialmente stabili e per un bilocale si investono mediamente sui 30 mila euro. Sempre elevata l’attenzione per le spese condominiali (non devono superare i 500-600 euro all’anno). Le richieste sono abbastanza distribuite tra Botricello, Cropani, Sellia Marina e Simeri mare. A Botricello si apprezzano in particolare le soluzioni posizionate sul lungomare e con prezzi medi di 1000 euro al mq. A Cropani, la domanda di seconda casa si concentra sulla Marina di Cropani dove sorge Villaggio Carrao, caratterizzato dalla presenza di bilocali con giardino dal valore di 30-40 mila euro, ma che scende a 20 mila euro se si tratta di tipologie da ristrutturare.

A Sellia Marina è particolarmente apprezzata l’area a ridosso del mare dove ci sono appartamenti a 800-900 euro al mq. Disponibili anche villette entro i 100 mila euro. L’area centrale di Simeri Mare è richiesta soprattutto come prima casa, mentre la domanda da parte di turisti si orienta prevalentemente sulle zone di Marincoli dove si possono acquistare villette apprezzate anche come prima casa e valutate 500-600 euro al mq se da ristrutturare e 1000 euro al mq se ristrutturate.

Per quanto riguarda gli affitti estivi si segnalano richieste dalla Campania e canoni mensili compresi tra 800-1300 euro al mese a luglio, 1500-2500 euro ad agosto e 500-1000 euro a giugno e settembre. Si tratta di canoni riferiti a bilocali da 4 posti letto e le differenze di spesa sono determinate dall’ubicazione o meno all’interno di una struttura attrezzata e dallo stato di conservazione.

A Pizzo il mercato è movimentato prevalentemente da persone in cerca della prima casa, non mancano comunque le richieste di casa vacanza da parte di investitori residenti all’estero (inglesi, francesi e russi) che acquistano piccoli tagli da mettere a reddito. La zona più richiesta con questa finalità è il centro storico risalente al XVI secolo e con prezzi che vanno da 900-1000 euro al mq per soluzioni da ristrutturare con vista mare a 1300 euro al mq per quelle già ristrutturate con punte di 1400-1500 euro al mq per quelle a picco sul mare. Valori di 1500 euro al mq si raggiungono anche per le soluzioni posizionate nella zona della Marina, la zona in assoluto più apprezzata da coloro che cercano la casa vacanza e a ridosso del porto turistico.

Apprezzata anche Marinella, che si sviluppa nei pressi del mare nella parte nord di Pizzo, dove ci sono appartamenti in residence degli anni ’70 valutati 700-800 euro al mq, mentre il nuovo si attesta su 1100 euro al mq. Sempre interessante la zona di Colamaio, soprattutto nelle località di Pinetamare e Porto Ada, che offre soluzioni indipendenti e semindipendenti degli anni ’80 e ’90: una tipologia di 70 mq su due livelli e dotata di giardino costa circa 120 mila euro.

Buona la domanda di appartamenti in affitto per i mesi estivi, anche da parte di turisti in arrivo dal nord Italia. Bilocali da 4 posti letto si affittano a 1100-1200 euro nel mese di luglio e 1800-2000 euro nel mese di agosto. Quando si affitta a camera si parla di canoni giornalieri di 80-100 euro al giorno.

I valori immobiliari di Scalea sono pressoché stabili. La domanda si orienta prevalentemente su trilocali posizionati in centro e dal budget compreso tra 35 e 40 mila euro. I prezzi, molto contenuti, incentivano gli acquisti di casa vacanza. Il centro di Scalea piace sempre e registra valori medi di 600 euro al mq nelle zone di via Lauro e via Fiume Lao, mentre a ridosso dell’isola pedonale i prezzi salgono notevolmente.

A Soverato si segnala un aumento della domanda di casa vacanza e di abitazioni destinate all’investimento. Questo grazie all’aumento della domanda di immobili in affitto durante il periodo estivo ex ai numerosi interventi di riqualificazione che interessano il territorio. La tipologia più richiesta come seconda casa è il trilocale su cui investire da 110 a 140 mila euro, possibilmente dotati di vista mare, uno sfogo esterno o un terrazzino. Il lungomare è ovviamente la zona più ambita e anche quella più riqualificata negli ultimi tempi. Questo ha comportato anche un incremento delle aperture di attività commerciali, in particolare nel settore della ristorazione e della somministrazione dando quindi slancio alla zona.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.