Casa vacanza in Veneto Estate 2019: aumenta la quota degli investitori

Casa vacanza in Veneto Estate 2019 aumenta la quota degli investitori
La casa vacanza in Veneto Estate 2019 vede i prezzi in lieve diminuzione in alcune aree, aumentano gli investimenti, d’obbligo la vista mare

Le località di vacanza italiane sono sempre molto ricercate. L’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa ha realizzato un’analisi del mercato immobiliare casa vacanza con focus in Veneto dove i valori hanno registrato una contrazione dell’1,3 per cento.

Caorle
Quotazioni stabili in centro e in diminuzione nelle zone più periferiche: le nuove costruzioni, destinate per lo più al mercato residenziale, stanno calmierando i valori dell’usato. Molto ricercati gli immobili con due camere da letto possibilmente con terrazzino e posto auto con un budget tra 130 e 200 mila euro. Fondamentale la presenza di riscaldamento autonomo poiche la casa viene vissuta anche d’inverno.

Ad acquistare sono prevalentemente famiglie benestanti che arrivano dalla provincia di Padova e che cercano la casa vacanza oppure la casa da mettere a reddito durante l’estate. Il centro storico è una delle zone più ambite oltre che la più costosa. Si sviluppa intorno al Duomo, dove c’è anche l’area pedonale, che offre immobili d’epoca e tipiche abitazioni colorate. Una soluzione ristrutturata tocca punte di 5000 euro al mq. Nelle zone centrali si sta procedendo al cambio di destinazione d’uso di vecchi alberghi ormai in disuso in residenziale. Si ricaveranno prevalentemente piccoli tagli (il taglio minimo consentito è di 40 mq). A seguire nelle preferenze dei potenziali acquirenti ci sono le abitazioni posizionate su lungomare Levante con prezzi medi di3000 euro al mq con punte di 4000 euro in prossimità del centro storico. A Ponente piace l’area intorno alla Darsena apprezzata da chi cerca la casa ed il posto barca.

Jesolo – Lido
Valori sostanzialmete stabili. La domanda turistica proviene da residenti nelle province di Treviso, Venezia, Vicenza, Verona e Padova alla ricerca di appartamenti di 50-60 mq su cui investire non più di 150-250 mila euro. Tra le caratteristiche ricercate ci sono la vicinanza al mare (entro 200-300 metri), la presenza di due camere da letto e del posto auto. Nuove costruzioni sono ancora in corso, in terza fila (tra piazza Aurora e piazza Marina) e tra la zona Sabbiadoro e piazza Torino: sono piccoli contesti con palazzine di due piani con piscina, mentre altri interventi sono in corso grazie al piano casa che ha consentito l’abbattimento di vecchie abitazioni e la costruzione con aumento delle volumetrie. I prezzi del nuovo sono di 3000 euro al mq.

Negli ultimi due anni è aumentata la domanda ad uso investimento indirizzata su piccoli tagli da mettere a reddito e su cui investire 150-160 mila euro. Tra piazza Manzoni e piazza Mazzini il nuovo raggiunge top prices di 5000-6000 euro al mq.
Via Bafile, strada principale del centro di Jesolo e più distante dal mare, registra quotazioni medie di 2600-2800 euro al mq. In generale, tra la prima e la seconda fascia si registrano quotazioni di 3000 euro al mq, tra la seconda e la terza fascia siamo intorno a 2700-2800 euro al mq.

La zona Pineta è situata nell’estremo est del litorale di Jesolo. E’ un’area tranquilla e verde sottoposta ad interventi urbanistici che l’hanno abbellita e con la creazione di parchi, strade e verde pubblico e riqualificata con la nuova “Torre Merville” ed un centro benessere. Inoltre è sorta anche la “Cross Lam Tower”, il più grande grattacielo per la maggior parte in legno realizzato in Europa.

Attivo il mercato delle locazioni estive, da giugno a settembre. Un bilocale di quattro posti letto costa circa 2500 euro al mese ad agosto, 1200-1500 a luglio, 1200 euro al mese a giugno e 600 euro al mese a settembre.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.