Mercato immobiliare lago di Garda estate 2019: lieve crescita dei prezzi

Mercato immobiliare lago di Garda estate 2019 lieve crescita dei prezzi
Il mercato immobiliare lago di Garda estate 2019 mostra prezzi in leggero aumento, richiesti piccoli tagli per le case da mettere a reddito

L’analisi dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, con focus sui comuni del lago di Garda rivela un aumento dei valori dello 0,9 per cento, performance leggermente migliore per le località della sponda veronese (+1,6 per cento), seguite da quelle della sponda bresciana (+0,3 per cento). Stabile la sponda trentina nella seconda parte del 2018.

Sponda veronese
Stabili i prezzi nell’entroterra con tempi di vendita più brevi. Sono cresciuti, negli ultimi tempi, gli acquisti di case da mettere a reddito con affitti brevi o stagionali. In questo caso la domanda si orienta su piccoli tagli, 50 mq, su cui investire comunque sotto i 200 mila euro per poi affittarli a 500 euro a settimana. Chi acquista la seconda casa arriva prevalentemente dal Trentino-Alto Adige e Veneto. Buona la presenza di tedeschi ed austriaci che prediligono le zone più tranquille e lontane dal caos ma, allo stesso tempo, ben collegate con il lago. Le località preferite per la casa vacanza sono Cavaion Veronese e Costermano sul Garda di cui si apprezzano la vista sul lago, la presenza di campi da golf (a Marciaga), di una pista ciclo pedonale che si snoda attraverso sei nuovi parchi tematici oltre all’ottima raggiungibilità grazie alla vicinanza dell’autostrada, della strada Gardesana e della tangenziale.

Un buon usato vista lago si valuta intorno a 3500 euro al mq. La zona in cui si possono trovare nuove costruzioni è Castion (vicinanze frazione di Costermano); un bilocale oscilla da 170 a 180 mila euro mentre le villette possono arrivare a 400 mila euro. Nella zona di Affi sono partite due lottizzazioni, interessanti per chi è alla ricerca di una casa personalizzata.

Il mercato immobiliare a Bardolino, Torri del Benaco e Garda segnala una ripresa delle transazioni ma una sostanziale stabilità dei prezzi. Sempre interessante la presenza di potenziali acquirenti tedeschi, austriaci e alto atesini, in aumento negli ultimi tempi. Si cercato piccoli tagli da mettere a reddito da 150-180 mila euro che si affittano a 100 euro al giorno durante la stagione oppure a 500 euro a settimana. Gli acquirenti italiani che comprano la casa vacanza si orientano su bilocali e trilocali intorno a 300 mila euro, possibilmente vicini al centro e con bella vista panoramica. Meglio ancora se c’è la piscina o il terrazzo.

Bardolino è il paese che attira maggiormente turisti essendo grazie alle numerose iniziative, manifestazioni ed eventi. Molte sono le richieste per questo comune, dove si registrano prezzi medi di 2500 euro al mq con punte di 4000 per le soluzioni ristrutturate e fronte lago.

A Garda si apprezzano le zone centrali con prezzi intorno a 2500-2900 euro al mq e punte di 3800 per le soluzioni signorili e con bella vista lago. Gli immobili in zone semicentrali hanno valori medi 2500 euro al mq.

Nella seconda parte del 2018 e nei primi mesi del 2019 il mercato immobiliare di Peschiera del Garda segnala una buona tenuta sul mercato della casa vacanza, che vede protagonisti soprattutto acquirenti italiani provenienti dalla provincia di Verona e dal Trentino Alto Adige. Si registra un calo della domanda da parte di stranieri (che si sono orientati sulla zona di Lazise) compensata però dall’incremento della domanda della casa da mettere a reddito, complice la crescita delle presenze turistiche. L’area poi è presa d’assalto anche in occasione del Vinitaly.

Con finalità turistica si acquistano piccoli tagli, dal monolocale al trilocale, dal valore non superiore a 200 mila euro. Le tipologie maggiormente richieste sono quelle con spazio esterno e posizionate entro un chilometro dal lago. Il lungolago è naturalmente la zona più richiesta per la possibilità di riuscire a trovare delle soluzioni fronte lago. In questo caso le quotazioni possono superare i 3000 euro al mq e toccare, in caso di immobili particolarmente prestigiosi e nuovi, punte di 6000 euro al mq. Nel centro storico di Peschiera del Garda si concentrano soprattutto le attività commerciali; meno presenti le richieste di residenziale dal momento che gli immobili sono carenti di box e di posto auto.

Sponda trentina
Stabili i prezzi a Riva del Garda nella seconda parte del 2018, in particolare sulle tipologie usate. Infatti, il mercato è dinamico, sia sul segmento della prima casa sia su quello della casa vacanza. Aumenta la domanda ad uso investimento con capitali investiti intorno a 150 mila euro. Sul comparto della casa vacanza resiste la domanda da parte di stranieri, non più solo tedeschi ma anche danesi, austriaci, francesi alla ricerca di piccoli tagli vista lago. Su tutto il territorio di Riva del Garda sono in corso interventi di nuova costruzione immessi sul mercato a prezzi medi di 2800 euro al mq. Le zone più richieste sono Restel de Fer e tutte quelle limitrofe al centro, dove è possibile acquistare tipologie dotate di box e balconi rinunciando alle caratteristiche del centro storico medievale. Chi acquista la prima casa, si orienta verso la prima periferia più defilata dai movimenti turistici e anche più accessibile a livello di prezzi. Vanno avanti i lavori per la continuazione della pista ciclabile del Garda che diventerà la pista ciclabile più grande di Europa.

Sponda bresciana
Le località della sponda bresciana sono rimaste sostanzialmente stabili (+0,3 per cento). Sono stabili i valori a Desenzano del Garda. Nell’ultimo anno sono aumentati coloro che hanno acquistato la prima casa e che si sono trasferiti da Milano, Brescia e Verona. Sulla prima casa si richiede soprattutto il trilocale su cui investire mediamente intorno a 300 mila euro.Chi punta su immobili di prestigio il budget da mettere in conto è decisamente più elevato e si aggira intorno a 450-500 mila euro. Chi acquista la casa vacanza, invece, si indirizza su piccoli tagli da 150-200 mila euro. Stesso budget per chi acquista per investimento, target in crescita che si sta indirizzando soprattutto sulle locazioni turistiche. La vicinanza al lago e la vista lago sono comunque due must importanti per chi acquista la prima casa e la casa vacanza. In questo caso i prezzi possono toccare punte di 7000-8000 euro al mq.

Il mercato immobiliare di Salò, ha registrato un discreto dinamismo, soprattutto in termini di richieste ed un lieve aumento dei prezzi che ha interessato in particolare le abitazioni con vista lago. Si conferma il trend di acquisti da parte di giovani che riescono ad acquistare la prima casa dopo il ribasso dei prezzi ed indirizzandosi nelle zone semicentrali e periferiche dove, una soluzione usata, si acquista a prezzi medi di 2000 euro al mq. Ci sono investitori interessati ad acquistare bilocali in residence con piscina da mettere a reddito, nella maggioranza dei casi dal valore inferiore a 200 mila euro e affittati per il periodo che va da Pasqua (periodo di vacanze per i tedeschi) a fine settembre con un rendimento stagionale che varia dai 7000 a 10 mila euro a seconda delle tipologie. E’ costante il turismo, soprattutto tedesco.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.