Casa vacanza al mare: in Campania la “vista spiaggia” più cara

Casa vacanza al mare in Campania la “vista spiaggia” più cara
Comprare una casa vacanza al mare costa più caro in Campania, la vista sulla spiaggia è meno costosa in Calabria

Parlando di regione più cara d’Italia, si è sempre pensato alla Liguria per acquistare una casa vacanza. Così non è, almeno stando all’analisi svolta da Immobiliare.it sulle casa vacanza al mare con vista sulla spiaggia. A sorpresa, è la Campania la regione in cui le residenze con “vista mare” si riscontrano i prezzi più alti di tutto il territorio nazionale, oltre tre volte superiori alla media.

Una casa vacanza al mare con vista sulla spiaggia costa decisamente meno in Calabria. Il mare calabrese non ha nulla da invidiare ad altre regioni ed il vantaggio è che si può comprare a prezzi che rimangono ancora accessibili.

Dall’analisi di Immobiliare.it emerge che il prezzo medio delle isole è di circa 6.269 euro al metro quadro, vale a dire il 234 per cento più alti rispetto alla media nazionale. La seconda zona più cara è quella ligure della Riviera di Levante. A Portofino e dintorni per acquistare casa va messa in preventivo una spesa media di 5.908 euro al metro quadro, il 214 per cento in più rispetto al costo medio di un immobile in Italia.

Se questi sono i prezzi registrati in media nelle due zone, quelli rilevati nelle rispettive località più famose li superano di gran lunga: a Portofino il costo medio degli immobili residenziali schizza a 12.688 euro/mq mentre a Capri per una casa in vendita si chiedono mediamente 11.129 euro/mq. Non è a buon mercato neanche la splendida Costiera Amalfitana, dove chi vuole comprare casa deve mettere in conto una spesa media di 5.391 euro al metro quadro.

Tra le località marine più care d’Italia, seppur meno costose, guadagna un posto in classifica anche la Versilia, con un costo medio richiesto di 4.983 euro, si scende a 4.603 euro nelle Cinque Terre.

Per chi ha a disposizione importanti budget e preferisce un’isola, al sesto posto delle località marine più care d’Italia, l’isola di Ponza, dove si spendono in media 4.461 euro al metro quadro, il 137 per cento in più rispetto al resto d’Italia. Nella top 10 si trova anche la Gallura: tra Porto Cervo e lidi limitrofi la media dei costi degli immobili in vendita doppia quella italiana e arriva 4.031 euro al metro quadro. Si pagano 4.000 euro/mq nella Maremma Grossetana, in Toscana (4.069 euro/mq).

Sempre in Campania si trovano case al mare con prezzi abbastanza alti. Si spendono mediamente 3.900 euro al metro quadro per gli immobili nella Costiera Sorrentina, spostandosi in Liguria, nella Riviera di Ponente, si spende il doppio in confronto alla media nazionale.

Si può apprezzare una vista mare anche avendo a disposizione un budget decisamente meno elevato. Per chi non vuole rinunciare, i lidi meno cari d’Italia, si trovano in Calabria, con una media di 1.288 euro al metro quadro.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.