Mutui in frenata e prestiti in salita a maggio: i dati del Barometro Crif

Mutui in frenata e prestiti in salita a maggio i dati del Barometro Crif
Le richieste di mutui in frenata e prestiti in salita a maggio emergono dai dati del Barometro Crif, -10,1 per cento, crescono le richieste di prestiti da parte delle famiglie

L’ultima rilevazione del Barometro Crif, relativa al mese di maggio, evidenzia che è cresciuta la percentuale di famiglie italiane che hanno chiesto un prestito (+1,9 per cento), confermando la dinamica positiva già in atto dall’inizio dell’anno. Diverso è l’andamento dei nuovi mutui che registrano una importante flessione del 10,1 per cento rispetto al pari periodo dell’anno precedente, ed a pesare è prevalentemente la contrazione delle surroghe.

Un segnale negativo delle richieste di nuovi mutui e surroghe che ha caratterizzato le ultime 6 rilevazioni. Allo stesso tempo, l’ultimo Barometro Crif segnala la crescita dell’importo medio dei mutui richiesti dalle famiglie italiane, che a maggio fa segnare un incremento del +2,4 per cento rispetto il corrispettivo mese dello scorso anno, per attestarsi a 128.307 euro. Il trend negativo può essere una conseguenza della diminuzione dell’incidenza delle surroghe, che per natura si caratterizzano per importi più contenuti.

Per quanto riguarda l’importo medio, nel complesso delle richieste di prestiti personali e finalizzati, nel mese di maggio si registra un calo del -3,6 per cento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, che fa assestare il valore medio a 9.606 euro. Nello specifico, per i prestiti finalizzati l’importo richiesto è stato pari a 6.642 euro (-3,4 per cento) mentre per i prestiti personali si è attestato a 12.744 euro (-3,3 per cento).

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.