Mercato immobiliare a Palermo secondo semestre: prezzi favorevoli e compravendite in crescita

Mercato immobiliare a Palermo secondo semestre prezzi favorevoli e compravendite in crescita
Lo speciale mercato immobiliare a Palermo secondo semestre 2018 vede crescere le compravendite grazie anche ai prezzi delle abitazioni favorevoli

Nel secondo semestre del 2018 le quotazioni immobiliari di Palermo hanno registrato un leggero calo del -1,7 per cento rispetto al primo semestre dello stesso anno. A dirlo è lo speciale sul mercato immobiliare del capoluogo siciliano realizzato dall’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa.

Segnali positivi anche sul fronte delle compravendite che sono state 5.526, in aumento del 7,7 per cento rispetto all’anno precedente. Le richieste pervenute alle agenzie affiliate si focalizzano principalmente sui trilocali (44,8 per cento) e sui quadrilocali (29,2 per cento). Per quanto riguarda l’offerta si evidenzia una presenza similare di trilocali (33,0 per cento), e quadrilocali (30,7 per cento). La maggior parte dei potenziali clienti ha espresso una disponibilità di spesa inferiore a 120 mila euro (47,2 per cento dei casi), a seguire coloro che dispongono di cifre comprese tra 120 e 169 mila euro (28,1 per cento) e tra 170 e 249 mila euro (17 per cento).

La macroarea del Centro è stata la sola a registrare un segno positivo sul fronte dei prezzi, nel secondo semestre 2018, con una crescita delle quotazioni del +1,2 per cento rispetto al semestre precedente. Andamento dei valori in calo in tutte le altre macroaree del capoluogo siciliano.

Valori stabili nel Centro Storico di Palermo, dove si registra un aumento delle richieste e delle compravendite. Da quando è stato riqualificato e reso in parte pedonale (via Maqueda e parte di corso Vittorio Emanuele II) si è avuto anche un miglioramento dell’offerta commerciale, soprattutto della ristorazione. Ad acquistare in questa zona sono prevalentemente investitori che desiderano realizzare affitti turistici. Gli investimenti non superano quasi mai i 100 mila euro per bilocali e trilocali. L’offerta immobiliare del centro storico è molto differenziata e si va dagli immobili popolari del quartiere di Ballarò difficilmente collocabili sul mercato se non a prezzi particolarmente contenuti (600 euro al mq).

Valori in calo del 2,5 per cento nella zona Università – Brancaccio. La tipologia più compravenduta è il quattro locali, infatti le differenze di prezzo con i trilocali sono contenute e questo indirizza gli acquirenti verso tagli più ampi.

Prezzi in calo dell’1,3 per cento nella macroarea Parco della Favorita. II taglio più richiesto è il 4 locali, dotato di ascensore. Gli appartamenti di 3 e 4 locali si valutano da 1300-1600 euro al metro quadro.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.