Tendenza immobiliare a Milano: la prima casa è usata, i giovani scelgono l’affitto

Tendenza immobiliare a Milano la prima casa è usata, i giovani scelgono l’affitto
La tendenza immobiliare a Milano sta cambiando, chi compra la prima casa preferisce l’usato, gli under 35 si orientano verso la locazione

Ci sono molti cambiamenti per il mercato immobiliare milanese, negli ultimi dieci anni, infatti, la tendenza resta quella di acquistare una nuova casa, anche se ci si orienta verso le abitazioni usate, soprattutto se si tratta di prima casa, questo avviene nel 78 per cento dei casi .

E’ una questione di risparmio per chi in quella casa deve andare a viverci. Tuttavia, anche chi acquista per investimento (19 per cento delle ricerche a Milano) predilige l’usato, alla ricerca di una buona occasione con il massimo rendimento. Questo è quanto emerge da uno studio di Immobiliare.it, presentato in occasione del seminario di Aspesi Milano organizzato con Intesa Sanpaolo Casa.

A Milano, negli ultimi dieci anni, si è ridotta del 12 per cento la percentuale di chi cerca una prima casa ed il 43 per cento delle ricerche avviene per sostituire l’abitazione di proprietà. I giovani under 35 sono sempre più orientati verso la locazione, con una percentuale del 73 per cento. Dalla ricerca emerge che il 57 per cento di chi cerca casa con finalità d’acquisto, ha un’età superiore ai 55 anni, già proprietaria di immobili.

Inoltre, si hanno particolari esigenze nella ricerca di un immobile. Il 46 per cento desidera cucina e soggiorno in un unico ambiente. Le altre due caratteristiche più ambite da chi cerca casa a Milano sono la presenza di un bagno per ogni camera da letto (43 per cento) e della cabina armadio (38 per cento). L’immobile dei sogni dei milanesi, nel 61 per cento dei casi, deve avere necessariamente un box auto.

L’opinione di Carlo Giordano, amministratore delegato di Immobiliare.it, ritiene che il cambiamento in atto coinvolge tutti gli “operatori del settore perché cambia in modo radicale le necessità degli utenti a cui dobbiamo dare risposta. Chi cerca un immobile in sostituzione al proprio ha esigenze nettamente superiori alla media, avendone già in possesso uno ed essendo disposto a cambiare solo nel caso in cui ne incontri un altro esattamente rispondente ai suoi nuovi bisogni”.

Su fronte dei giovani che a Milano si orientano prevalentemente verso l’affitto, dimostra, spiega il presidente di Aspesi, Federico Filippo Oriana, la “difficoltà economica epocale delle classi più giovani della popolazione italiana, ma anche di un cambiamento di mentalità orientato sempre più verso nuovi modi di vivere fondati su libertà e spazi comuni”.

Anna Carbonelli, amministratore delegato e direttore generale di Intesa Sanpaolo Casa, a proposito della vitalità del mercato immobiliare milanese, dimostra “quanto velocemente evolvano le esigenze della clientela. Tecnologia e collaborazione devono essere le parole chiave dell’agente immobiliare 4.0 per adattarsi a questo”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.