Compravendite in rialzo nel primo trimestre: +8,8 per cento secondo l’Agenzia delle Entrate

Compravendite in rialzo nel primo trimestre +8,8 per cento secondo l’Agenzia delle Entrate
Le compravendite in rialzo nel primo trimestre secondo i dati dell’Agenzia delle Entrate, il Nord Est primeggia con il +11,8 per cento, Lombardia al top soprattutto a Milano che si conferma essere la città più cara

Il mercato delle abitazioni nel primo trimestre 2019 continua a lanciare segnali positivi, una crescita che è iniziata nel 2014. L’incremento delle compravendite nel periodo gennaio-marzo è stato dell’8,8 per cento, con un numero di scambi che tocca quota 138.525.

A dirlo sono i dati dell’Agenzia delle Entrate che evidenziano che il Nord Est (+11,8 per cento) ed il Centro (+10,7 per cento) si confermano le due aree con il più alto tasso di crescita. Non è da meno il Nord Ovest (+9,6 per cento), dove si concentra quasi il 35 per cento del mercato. Anche se con percentuali inferiori, crescono anche il Sud (+4,8 per cento) e le Isole (+3,3 per cento).

L’Agenzia delle Entrate ha, inoltre, reso noto i dati relativi al 2018 sul fronte delle compravendite di abitazioni in Lombardia. Secondo i dati riportati dalle “Statistiche Regionali”, la pubblicazione dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, è stato un anno positivo con oltre 123mila compravendite, in aumento del 6,5 per cento rispetto all’anno precedente, con un volume degli scambi della regione che ha raggiunto circa il 22 per cento dell’intero mercato nazionale.

Nella sola provincia di Milano, le compravendite sono state 48.554, di cui circa la metà nel capoluogo meneghino. Al secondo posto la provincia di Brescia con 13.728 scambi, al terzo quella di Bergamo, seguita dalla provincia di Monza e Brianza.
Milano risulta ancora essere la città più cara con prezzi delle abitazioni che hanno registrato un incremento dello 0,7 per cento con una media di 3.796 euro al metro quadrato. Seguono Como con 2.339 euro al metro, Monza con 2.225 e Brescia a quota 2.030. Tra i capoluoghi lombardi meno cari al primo posto Mantova, con una media di 1.081 euro.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.