Aumento compravendite non corrisponde a quello dei valori immobiliari: l’opinione di Fiaip

Aumento compravendite non corrisponde a quello dei valori immobiliari l’opinione di Fiaip
L’aumento compravendite non corrisponde a quello dei valori immobiliari, questa è l’opinione di Gian Battista Baccarini, Presidenze Nazionale Fiaip a proposito dei dati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate

Tutto parte dai dati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate dai quali emerge che i primi tre mesi dell’anno in corso confermano la crescita del mercato delle abitazioni, in atto dal 2014. L’incremento evidenziato nel periodo gennaio-marzo è dell’8,8 per cento, con un numero di scambi che tocca quota 138.525.

In riferimento ai dati di crescita dell’Agenzia delle Entrate, Gian Battista Baccarini, Presidente Nazionale Fiaip, non è della stessa opinione ed ha così commentato: “L’incremento del numero delle compravendite non è accompagnato, purtroppo, dall’aumento dei valori immobiliari e questo è un dato che ci dovrebbe far riflettere”.

“Sebbene ci sia questa continua espansione, ha sottolineato il presidente Fiaip Baccarini, nel 2018 il valore degli immobili è calato del 5 per cento, così come indicato nel Rapporto sui dati statistici notarili presentato ieri dall’Osservatorio del Notariato, mentre dal 2011 il valore totale del patrimonio immobiliare degli italiani ha perso 2000 miliardi. Proprio per ovviare a queste incongruenze e per risolvere i problemi derivanti da esse che noi, come Federazione degli agenti immobiliari professionali, abbiamo chiesto e continuiamo a chiedere al Governo di intervenire urgentemente per abbassare le tasse sulla casa e liberare risorse per un settore che esprime il 20 per cento del Pil”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.