Immobiliare residenziale a Milano molto dinamica: piace la zona Repubblica – Stazione Centrale

Immobiliare residenziale a Milano molto dinamica piace la zona Repubblica – Stazione Centrale
L’immobiliare residenziale a Milano molto dinamica emerge dai dati raccolti da Casa.it ed elaborati tramite CasaLab, piace molto la zona Repubblica – Stazione Centrale

Il mercato immobiliare di Milano è sempre molto vivace, lo dimostrano varie analisi di settore. L’ultima, in ordine di tempo, arriva da Casa.it che ha elaborato i risultati di CasaLab, l’esclusivo servizio di elaborazione di big data, relativa al IV trimestre 2018.

In particolare, CasaLab rivela che la media di permanenza di un annuncio sul portale di Casa.it è di 37 giorni, ad eccezione delle zone Repubblica / Stazione Centrale che hanno una media di circa 27 giorni, segnale di un maggior dinamismo rispetto al IV trimestre dell’anno precedente.

Più recentemente, entra tra le zone più dinamiche del capoluogo meneghino l’area tra Garibaldi / Isola / Maciachini / Monumentale, sempre con 27 giorni medi di permanenza. Al contrario, le zone meno vivaci sono De Angeli / Vercelli / Washington con una permanenza media di 50 giorni per annuncio, seguita da Lotto / Novara / SanSiro / Vercelli con 48 giorni.

Secondo quanto pubblicato, il prezzo medio al metro quadro è di 3.694 euro, con punte di 8.223 per l’area Centro Storico / Brera. La zona più conveniente sembra essere Baggio / Forze Armate / Quinto Romano, dove le abitazioni costano mediamente 1.673 euro al metro quadro.

Nonostante il prezzo al metro quadro si attesti sui 5.442 euro in media, conferendole il secondo posto come zona più cara di Milano, l’area Buenos Aires / Indipendenza / Porta Venezia è però anche tra le più dinamiche, con 28 giorni in media di permanenza degli annunci, fattore che fa immaginare che il prezzo non sia la sola variabile considerata da chi intendente acquistare una casa.

Rispetto al IV trimestre dell’anno precedente, Forlanini / Umbria / Lodi / Corvetto / Rogoredo ha avuto un incremento delle visualizzazioni del 62 per cento, seguita da Lotto / Novara / San Siro / Rembrandt, con un incremento del 49 per cento. Costante la zona V Giornate / XXII Marzo / Porta Romana, in netto calo (-12 per cento) De Angeli / Vercelli / Washington e Centro Storico / Brera (-11 per cento).

Quasi il 79 per cento del totale della domanda riguarda bilocali e trilocali, una tendenza omogenea per tutte le zone di Milano, dal centro alla periferia. Domanda e offerta per tipologie sono abbastanza allineate, con alcune eccezioni: in centro, per l’area Buenos Aires / Indipendenza / Porta Venezia la domanda di bilocali rappresenta circa il 44 per cento del totale, mentre l’offerta arriva appena al 28 per cento; in semicentro Bocconi / Corso Italia / Ticinese mostra un 52 per cento delle ricerche verso bilocali, a cui corrisponde appena il 32 per cento dell’offerta; in periferia il 49 per cento delle ricerche di bilocali in area Lampugnano / Molino Dorino / Bonola incontra appena il 24 per cento dell’offerta.

Luca Rossetto Amministratore Delegato di Casa.it: “CasaLab è uno strumento oggettivo di misurazione, che si basa sul comportamento degli utenti sul nostro portale per noi è una fonte preziosissima di informazioni, ci permette infatti di rilevare i principali trend del mercato immobiliare. Grazie alla fotografia fornita da CasaLab emerge una Milano molto dinamica e un mercato in continua crescita, polo di attrazione per gli investitori istituzionali e privati. Valutare la distanza tra domanda e offerta, ad esempio, consente di avere maggiori elementi per effettuare un investimento immobiliare remunerativo”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.