Mercato immobiliare in continua crescita nel I trimestre 2019: positivi anche i mutui

Mercato immobiliare in continua crescita nel I trimestre 2019 positivi anche i mutui
Il mercato immobiliare in continua crescita nel I trimestre 2019, i dati Bussola Mutui CRIF – MutuiSupermarket, bene anche i mutui, cresce l’interesse per il tasso variabile

Il mercato immobiliare italiano continua il suo percorso di crescita, secondo Bussola Mutui CRIF – MutuiSupermarket, anche il mercato dei mutui è positivo. Nel quarto trimestre dello scorso anno le compravendite hanno registrato un aumento del 9,3 per cento rispetto ai tre precedenti trimestri, portando ad una crescita del 6,6 per cento sull’intero anno. La dinamicità del mercato immobiliare spinge la crescita del mercato dei mutui residenziali che, secondo i dati della Banca d’Italia, registrano un +13 per cento nel quarto trimestre 2018, con volumi complessivi erogati nel 2018 in aumento del 6,2 per cento e oltre 50 miliardi di erogazioni nell’anno.

La dinamicità del mercato immobiliare è prevalentemente dovuta ai prezzi delle abitazioni particolarmente appetibili ed allo spread di offerta sui mutui sempre molto convenienti. Le richieste di mutui e surroghe nel primo trimestre 2019 rallentano segnando un -7,9 per cento e lo scenario sui prossimi mesi resta incerto. L’attuale situazione economico – finanziaria in Italia, potrebbe indurre le famiglie ad essere più caute negli acquisti importanti come potrebbe essere quello di una casa.

Continua a giocare a favore di una accelerazione delle nuove erogazioni di mutuo, il livello particolarmente favorevole dei tassi applicati. In questo contesto, i migliori spread di offerta da gennaio ad aprile 2019, stabili per i mutui a tasso variabile, mostrano dinamiche di sensibile aumento per i mutui a tasso fisso, registrando una crescita pari allo 0,5 per cento sul periodo.

Aumenta l’interesse per i mutui a tasso variabile, che passano a spiegare dal 30 per cento delle preferenze nel quarto trimestre 2018 al 34 per cento nel primo trimestre 2019. La dinamica è prevalentemente dovuta ad un clima di maggiore serenità sull’andamento atteso dei tassi variabili sui prossimi anni, grazie alle dichiarazioni sulla stabilità del tasso BCE sull’intero anno 2019 e sulle potenziali nuove politiche monetarie sui prossimi trimestri a supporto del raggiungimento degli obiettivi di inflazione.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.