High Street a Milano sempre più alto: in crescita dell’11 per cento

High Street a Milano sempre più alto in crescita dell’11 per cento
Le High Street a Milano sempre più alto, vendite alle stelle soprattutto agli stranieri, crescita dell’11 per cento, il report World Capital

Lo sviluppo dell’e-commerce degli ultimi anni è sicuramente importante ed inaspettato ma, nonostante ciò, le vie dello shopping raccolgono sempre molti consensi dagli italiani e non solo, addirittura aumentano le spese effettuate dagli stranieri extra europei nei fashion store su tutto il territorio nazionale, soprattutto al Nord.

Questo è quanto emerge dal nuovo Report Fashion High Street di World Capital e Federazione Moda Italia, in collaborazione con Osservatorio Acquisti Nexi, Global Blue e CCIAA di Milano per Federazione Moda Italia relativo ai primi mesi del 2019.

In particolare a Milano, durante i primi mesi del 2019 l’incremento nelle vendite del settore fashion agli stranieri e nei valori dello scontrino medio è stato dell’11 per cento. Lo scontrino medio più alto, relativo alla spesa fashion, si registra nelle boutique milanesi con un valore di 1.167 euro.

Incoraggianti anche i valori immobiliari retail a Milano, dove i canoni di locazione continuano a crescere. I numeri immobiliari retail a Milano sono interessanti e la prime rent si riconferma in Via Monte Napoleone che raggiunge i 12mila euro/mq/anno. E’ importante osservare che in Via Monte Napoleone il valore della vacancy è pari a 0, determinato da un prodotto retail prime che diventa sempre più unico e corteggiato da brand nazionali ed internazionali.

Seppur a breve distanza, buone performance si registrano anche per Via della Spiga con un canone di locazione massimo di 7.700 euro/mq/anno e Corso Vittorio Emanuele con 6.900 euro/mq/anno. A seguire Via Manzoni e Via Torino con 2.850 euro/mq/anno, Via Dante con 2.650 euro/mq/anno e Corso Buenos Aires con 2.500 euro/mq/anno.

Lucia Dattola, Dipartimento di Ricerca di World Capital, ha dichiarato: “Facendo un confronto su scala internazionale, possiamo affermare che il mercato immobiliare retail italiano si conferma al passo con i suoi competitor mondiali. Milano e Roma, infatti, rientrano nella top 10 delle High Street con un canone massimo rispettivamente di 12.000 euro/mq/anno e 9.100 euro/mq/anno.”

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.