Mercato immobiliare italiano nel mirino degli stranieri: Stati Uniti in prima linea

Mercato immobiliare italiano nel mirino degli stranieri Stati Uniti in prima linea
Il mercato immobiliare italiano nel mirino degli stranieri, sempre più acquirenti scelgono il mattone del Bel Paese per investire

Una delle poche certezze che ha l’Italia è di piacere agli stranieri di tutto il mondo. Il Bel Paese attira poiché offre tutto quel che di bello si più sperare di trovare in un Paese, dalla cultura all’arte, dai piatti della tradizione alle bellezze naturali e, non ultimo particolare che rende affascinante l’Italia agli occhi di tutto il mondo, è di essere estremamente accoglienti, almeno nella gran parte della Nazione.

Tutto questo convince molti stranieri ad acquistare casa in Italia, ad oggi sono arrivati ad essere ben un milione e mezzo secondo Gate-away.com, il portale di vendite che si occupa proprio della clientela estera. Rispetto allo scorso anno, secondo quanto riportato, le richieste arrivate sono aumentate dell’8,4 per cento, provenienti da ben 150 Paesi di tutto il mondo. Ad essere maggiormente interessati al mercato immobiliare italiano sono gli acquirenti provenienti dagli Stati Uniti, che fanno rilevare +30,5 per cento di istanze, a seguire il Regno Unito, con una crescita del 18,3 per cento ed, in ordine, Germania, Francia, Olanda, Belgio, Svezia, Svizzera ed il più lontano Canada.

In particolare, a spingere gli investitori provenienti da Stati Uniti e Regno Unito, è la situazione politica che non offre loro tutta la garanzia necessaria a chi decide di investire i propri risparmi. L’effetto Trump negli Stati Uniti e la Brexit in Gran Bretagna inducono a cercare la sicurezza in un porto sicuro quale potrebbe essere l’Italia.

Saldamente al primo posto in classifica c’è la Toscana, da sempre la regione che desta maggiore interesse tra gli investitori stranieri. Subito dopo si posiziona la Puglia che fa scendere di un gradino la Lombardia. Bene anche la Liguria, al quarto posto e l’Abruzzo che con un balzo dal settimo posto dell’anno precedente recupera punti e guadagna il 28 per cento delle preferenze. Tra le prime dieci regioni ci sono anche Sardegna, Sicilia, Piemonte, Umbria e Calabria, che fa rilevare +45,2 per cento di richieste rispetto al periodo precedente.

Ad acquistare in Italia sono persone non più giovanissime, con un’età compresa tra 55 e 64 anni con un alto livello culturale. Il valore medio degli immobili supera di poco i 350mila euro, ma cresce la domanda di immobili con un valore basso, fino a 100 mila euro (+16,6 per cento) e dai 100 mila ai 250 mila (+14,9 per cento). La richiesta degli stranieri è per immobili di alto livello, molto sofisticato, oltre all’estetica, si apprezzano molto le caratteristiche della zona, dal punto di vista sociale e demografico, la sicurezza del quartiere e la qualità dei servizi offerti.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.