Milano Design Week fa schizzare gli affitti: +350 per cento, 5.600 euro per una settimana

Milano Design Week fa schizzare gli affitti +350 per cento, 5.600 euro per una settimana
La Milano Design Week fa schizzare gli affitti alle stelle, prezzi triplicati fino al 350 per cento con punte di 450, per una settimana si spendono 5.600 euro

La Milano Design Week, l’appuntamento più importante al mondo per design addicted, in programma dal 9 al 14 di aprile, fa schizzare alle stelle i prezzi degli affitti. Basti pensare che, in altri mesi dell’anno, per una casa ammobiliata tra 60 e 90 metri quadri (4 posti letto), in zona Garibaldi-Porta Volta il canone medio settimanale è di 900 euro, durante la settimana della kermesse, ne occorerranno 4.800, vale a dire il 440 per cento in più.

A dirlo è Abitare Co., gruppo immobiliare leader del settore, che evidenzia una vera e propria esplosione dei prezzi in media del 350 per cento rispetto ad un’altra qualunque settimana dell’anno, con punte del +536 per cento in via Spartaco che passa da un canone medio settimanale di 550 euro ad uno di 3.500 euro. In buona sostanza, il proprietario di una seconda casa da affittare in zona, farà affari d’oro.

La zona di Garibaldi/Porta Volta batte di poco Brera: occorrono in media ben 4.800 euro per un’abitazione per una settimana con 4 posti letto nella sempre più ricercata area di Corso Garibaldi e delle vie limitrofe sino a Piazza XXV Aprile e Corso Como. La diffferenza tra altri periodi dell’anno e la settimana della Design Week è del +440 per cento.

Si spende qualcosa in meno in zona Porta Romana, dove il canone medio è di 3.100 euro in media, ma la crescita è del +450 per cento, rispetto alle altre settimane dell’anno. In zona Brera bisogna mettere in preventivo 4.700 euro settimanali, circa il +330 per cento rispetto alle altre settimane. Le zone tradizionalmente più legate all’evento, seppur con rincari ugualmente esorbitanti, sono più economiche. In zona Tortona si spendono 2.440 euro a settimana (+380 per cento), in zona Lambrate circa 1.800 euro (+320 per cento).

Il quartiere Isola, con 2.200 euro (+220 per cento rispetto al resto dell’anno) si colloca fra i quartieri Tortona e Lambrate. Per chi non ha problemi di budget, può orientarsi verso le zone più costose, soprattutto durante la Milano Design Week. In via San Marco e Corso Garibaldi si spendono 5.600 euro, in via della Moscova e Via Marsala occorrono 5.300 euro. Per budget inferiori si può optare per Via Oslavia (1.500 euro) o Via Massimiano (1.300 euro), entrambe a Lambrate.

Il mercato degli affitti durante la Milano Design Week gode di ottima salute ed a testimoniarlo sono gli aumenti dei canoni: Lambrate, certamente la zona meno cara, ha visto lievitare il canone medio del (+28,4 per cento), subito do Isola (+24,8 per cento) e Tortona (+22,5 per cento). Crescono meno, invece, le due zone top, Garibaldi (+19,6 per cento) e Brera (21,8 per cento), sicuramente per l’alto livello dei prezzi già raggiunto nel 2018.

Alessandro Ghisolfi, responsabile del centro studi di Abitare Co.:“Solo fino a due o tre anni fa alcune selezionate zone di Milano, tipicamente legate all’industria del mobile, venivano interessate dal boom degli affitti brevi legati al Salone.Il successo degli eventi legati al Fuori Salone, disseminati ormai in tutta la città, hanno fatto crescere l’interesse dei visitatori praticamente per tutti i quartieri di Milano tra cui spiccano Porta Romana, Lambrate, Garibaldi e Porta Volta. In queste aree risulta sempre più difficile trovare una sistemazione a prezzi ragionevoli nella settimana del Mobile”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.