Investimenti in Italia in uffici e retail: raggiunti i 5,5 miliardi

Investimenti in Italia in uffici e retail raggiunti i 5,5 miliardi
Gli investimenti in Italia in uffici e retail hanno raggiunto quota 5,5 miliardi nell’ultimo trimestre del 2018

Continuano ad arrivare i segnali positivi dal mercato degli investimenti immobiliari in Italia, secondo i dati dell’ultimo report realizzato da Prelios Group Market Research, nell’ultimo trimestre del 2018, le compravendite hanno raggiunto quota 3,3 miliardi di euro, il valore più alto rispetto ai trimestri precedenti anche se in leggero calo.

Dal report Prelios Group Market Research, lo scorso anno i settori uffici e retail si sono confermati quelli più performanti, totalizzando investimenti per 5,5 miliardi di euro, e rappresentando il 65,6 per cento del volume transato. Il settore direzionale ha conseguito 3,3 miliardi di euro, risultati che sicuramente sono incora incoraggianti, ma anche il settore retail può vantare ottimi risultati avendo confermato il suo momento di espansione registrando 2,3 miliardi di euro, trainato principalmente dal segmento shopping center che ha totalizzato 1,1 miliardi di euro con una crescita annuale del 24,9 per cento.

Non è negativo neanche il comparto della logistica che ha capitalizzando circa 1 miliardo di euro, mentre il settore alberghiero ha registrato 700 milioni di euro di investimenti. Le rimanenti transazioni hanno interessato residenze sanitarie assistenziali, immobili ad uso misto ed altri comparti immobiliari.

Per quanto riguarda la distribuzione territoriale, è la macro area del Nord Ovest ad aver registrato il maggior numero di deal per un totale di 3,9 miliardi di euro. A questa è seguita la macro regione del Centro, con 2,2 miliardi di euro, e le aree del Nord Est e del Sud e Isole che hanno totalizzato 1 miliardo di euro complessivamente.

Il valore degli immobili venduti “a portafoglio” si è invece aggirato intorno a 1,4 miliardi di euro. Per il sesto anno consecutivo, gli investitori internazionali hanno confermato il loro dominio nel mercato immobiliare italiano con un totale degli investimenti realizzati a fine 2018 di 5,7 miliardi di euro, pari al 67,9 per cento.

Dall’Europa Continentale i flussi di capitale sono giunti prevalentemente da compagnie assicurative e società di private equity mentre fuori dal vecchio continente i protagonisti del mercato sono state ancora una volta le società di private equity, principalmente basate negli Stati Uniti e società di investimento immobiliari. Gli investitori nazionali nel corso del 2018, invece, hanno rappresentato il 32,1 per cento del transato nazionale, in recupero rispetto al dicembre dell’anno precedente.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.