Canoni di locazione nelle principali città europee: Milano la più costosa per le stanze private

Canoni di locazione nelle principali città europee Milano la più costosa per le stanze private
L’andamento dei canoni di locazione nelle principali città europee evidenziato dal primo osservatorio di HousingAnywhere, in crescita in tutte le principali destinazioni studentesche europee

I giovani si spostano frequentemente per studiare o per lavorare, una realtà che coinvolge sia italiani che stranieri. Per studiare l’andamento dei canoni di locazione a livello europeo, HousingAnywhere, una piattaforma internazionale di affitti per giovani in mobilità, ha pubblicato il primo osservatorio che ha analizzato le principali città europee.

L’analisi ha preso in considerazioni gli annunci immobiliari presenti sul loro sito tra il quarto trimestre dello scorso anno ed il terzo dell’anno precedente a Barcellona, Berlino, Bruxelles, Madrid, Rotterdam e Vienna. Dall’HousingAnywhere European Rent Index è emersa una tendenza all’aumento dei prezzi di affitto nel quarto trimestre 2018 in tutte le principali destinazioni studentesche europee. Le cause stanno nella crescente carenza di immobili disponibili, la concorrenza tra studenti internazionali e giovani lavoratori alla ricerca di un alloggio adeguato e l’aumento di appartamenti di fascia alta offerti a prezzi più elevati.

In Italia è stata registrata una diminuzione dei canoni di circa il 3 per cento, eccezione fatta per Milano, seconda solo a Barcellona, che chiede circa 595 euro per affittare una stanza privata, per i monolocali si sborsano 825 euro.

Il mercato delle locazioni milanese è molto attivo per l’aumento dei professionisti provenienti dalle altre regioni italiane e per la presenza di molti studenti internazionali. Gli aumenti più significativi per i bilocali sono stati rilevati a Madrid con un aumento annuo del 6,27 per cento, a Barcellona con un 8,7 per cento. Vienna è in fondo alla classifica con un aumento dello 0,68 per cento. Rispetto all’andamento globale, è l’unica realtà con una minore percentuale di crescita in Europa.

Djordy Seelmann, CEO di HousingAnywhere, ha commentato: “La domanda di locazione sta attualmente superando l’offerta nelle città ‘più gettonate’ dagli studenti. Il numero crescente di studenti internazionali e giovani professionisti, spesso alla ricerca di alloggi con caratteristiche simili, ha portato alla mancanza di sistemazioni a prezzi accessibili. Un migliore coordinamento tra domanda e offerta è pertanto necessario affinché gli expat e gli studenti possano trovare più facilmente un alloggio adeguato e i proprietari possano ottenere il massimo rendimento dalla loro proprietà. Per sensibilizzare tutte le parti interessate e offrire loro un utile servizio, abbiamo deciso di lanciare trimestralmente la relazione sugli affitti in Europa di HousingAnywhere”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.