Investimenti immobiliari stranieri in Italia: Toscana e Puglia le preferite

Investimenti immobiliari stranieri in Italia Toscana e Puglia le preferite
Crescono gli investimenti immobiliari stranieri in Italia, oltre un milione e mezzo cercano casa, Toscana e Puglia le regioni più gettonate

L’Italia continua a piacere agli stranieri, sia ai turisti che agli investitori immobiliari. Secondo il portale Gate-away.com, specializzato nel settore, lo scorso anno sono stati oltre un milione e mezzo gli stranieri che hanno cercato casa nel Bel Paese, oltre l’8 per cento in più dell’anno precedente.

Regina assoluta delle richieste provenienti dall’estero è ancora una volta la Toscana, seguita dalla Puglia che scalza la Lombardia. Ai piedi del podio si piazzano Liguria e Abruzzo, che abbandona il settimo posto per conquitare il quinto con un incremento del +28 per cento di preferenze. A seguire Sardegna, Sicilia, Piemonte, Umbria. Per la prima volta entra nella top ten delle regioni la Calabria che registra un sorprendente incremento del +45,2 per cento.

Il valore medio degli immobili richiesti è di 352.456 euro con un aumento della richiesta verso le fasce di prezzo fino a 100mila euro (+16,6 per cento) e dai 100mila ai 250mila (+14,9 per cento). Il compratore tipo, spiega il portale, ha un’età compresa tra i 55 ed i 64 anni, ha un titolo di studio superiore e cerca mediamente proprietà indipendenti e pronte per essere abitate.

Lo scorso anno sono particolarmente aumentate le richieste provenienti dagli Stati Uniti (+30,5 per cento), al secondo posto si piazza il Regno Unito, che cresce del 18,3 per cento. Scivola al terzo posto la Germania, seguita da Francia, Olanda, Belgio, Svezia, Svizzera e Canada.

Simone Rossi, general manager Gate-away.com, commenta: “”Le richieste verso l’Italia nel 2018, sembrerebbero essere influenzate dalla situazione politica dei paesi di provenienza dei richiedenti. È probabile che proprio l’effetto Trump e il rischio Brexit abbiano contribuito a far crescere le istanze dagli Usa e dalla Gran Bretagna. Gli investitori sono condizionati dall’incertezza politica soprattutto quando realizzano il sogno di acquistare una casa. I dati contenuti nel nostro report confermerebbero che l’Italia, per americani e inglesi e non solo, attualmente rappresenta un porto considerato stabile e affidabile per investire e trasferirsi. Ma vorrei ricordare che l’eventuale incertezza politica del nostro paese potrebbe diventare un problema. Anzi, posso confermare che è già successo”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.