Mercato immobiliare non residenziale 2019: buone le previsioni per il nuovo anno

Mercato degli immobili non residenziali calano i prezzi ma si salvano i negozi
Le previsioni per il mercato immobiliare non residenziale 2019 sono buone, prezzi e canoni di locazione sostanzialmente stabili

Sono buone le previsioni per il mercato immobiliare non residenziale, secondo l’analisi realizzata dall’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, infatti, il 2019 si preannuncia con una sostanziale stabilità di prezzi e canoni di locazione. Lo scorso anno capannoni e negozi hanno dato segnali positivi in termini di richiesta mentre gli uffici hanno mostrato ancora una certa debolezza.

Capannoni. Stabilità di prezzi e canoni soprattutto per le tipologie posizionate nei pressi delle arterie di scorrimento o che consentono un facile accesso alle città. Sono proprie queste ultime ad interessare la logistica e le società di e-commerce che mirano a velocizzare le consegne. Le soluzioni in buono stato e con prezzi appetibili potranno muovere all’acquisto anche le aziende artigiane e di produzione, tendenza già in atto nel 2018. Anche gli investitori sono molto interessati al segmento.

Negozi. I locali commerciali posizionati nelle vie di passaggio vedranno una sostanziale tenuta dei valori. Si prevede un incremento per le soluzioni nelle zone top dove il turnover è molto basso e per le quali si registra una corsa al posizionamento, soprattutto tra i brand della moda. Le soluzioni in via non di passaggio potrebbero avvertire quale sofferenza, soprattutto nelle realtà più piccole come capoluoghi di provincia ed hinterland delle grandi città, a trainare il mercato saranno la ristorazione e la somministrazione. Gli investitori confermeranno il loro interesse per il settore e puntano su rendimenti dal 6 al 10 per cento annuo lordo (che si abbassano per posizioni top). Attese sono legate all’introduzione della cedolare secca che si spera possa essere d’aiuto al settore, in particolare a collocare sul mercato gli immobili lasciati vuoti. E’ prematuro fare previsioni alla luce anche del fatto che la cedolare sarà applicabile solo sui contratti stipulati nel 2019.

Negozi. E’ l’unico settore in cui si vedono ancora ribassi di prezzi e canoni, anche se Milano lancia segnali positivi. Particolare interesse ci sarà per gli immobili in buono stato e facilmente raggiungibili così come per le strutture direzionali poste in zone periferiche ma servite e quelle di nuova costruzione. Più difficile che questo accada per le soluzioni di vecchia generazione a causa degli alti costi di gestione. In alcune città si sta procedendo anche al cambio di destinazione d’uso in residenziale di tutti quegli uffici che non presentano caratteristiche appetibili.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.