Prezzi delle case a Milano in salita: +1,3 per cento in un anno

Prezzi delle case a Milano in salita +1,3 per cento in un anno
I prezzi delle case a Milano in salita dell’1,3 per cento in un anno arrivando ad una media di 5.078 euro al metro quadro, in dati della Camera di Commercio di Milano

I prezzi delle case a Milano sono in crescita dello 0,7 per cento in sei mesi e dell’1,3 per cento in un anno. Rispetto al resto d’Italia, dunque, all’ombra della Madonnina per acquistare una casa si spende di più, avendo raggiunto una media di 5.078 euro al metro quadro.

Questo è quanto emerge dalla “Rilevazione dei prezzi degli Immobili della Città Metropolitana di Milano” relativo al secondo semestre dello scorso anno, realizzata dalla Camera di Commercio di Milano Monza Brianza Lodi, attraverso una Commissione di rilevazione composta dalle principali Associazioni di Categoria ed Ordini Professionali del settore.

Nello specifico, i prezzi sono saliti nell’anno in 49 zone del capoluogo meneghino, in 12 non sono cambiati ed in 9 sono in calo. Crescono di più in un anno le zone in prossimità delle stazioni, come Centrale, Cadorna, Lambrate, vicino alle Università come Cattolica e Bovisa, alla Fiera, ma anche le zone dello shopping e dello svago di Buenos Aires, Porta Romana, Brera e le centrali Cairoli e Cordusio, cala Quarto Oggiaro (-10 per cento in cinque anni e -7 in sei mesi).

Ad essere valorizzate maggiormante sono le zone est e ovest (circa +2 per cento in un anno), crescono meno le zone centro e sud (+1 per cento), stabile la zona nord. Nel centro storico di Milano occorrono mediamente 9.925 euro al mq (+1,3 per cento in un anno); 5.077 in zona ovest (+1,8 per cento in un anno); 4.500 in zona est (+2 per cento in un anno); 4.101 in zona nord (+0,3 per cento) e 3.850 in zona sud (+1,2 per cento).

Bene Cairoli, Cordusio, Brera, Buenos Aires e Centrale, Cadorna, Lambrate, zona Università Cattolica e Bovisa Politecnico, Porta Romana e Fiera. Nel centro trainano Cairoli, Cordusio e Brera. In zona est trainano la crescita Lambrate con le infrastrutture di parco e stazione, Libia e Cirene intorno a Porta Romana.

Ad ovest crescono maggiormente le zone Leopardi, Boccaccio e Pagano, le case attorno a piazza Cadorna (+3 per cento), Fiera e Sempione, area di City Life ed Inganni. A sud crescono del 3 per cento le zone di Famagosta e Barona, il quartiere Sant’Ambrogio e Ortles-Cermenate. A nord traina Bovisa-Politecnico con +5 per cento, la zona dello shopping di Buenos Aires e le aree intorno alla stazione Centrale con +4 per cento.

I prezzi più alti si riscontrano in zona Spiga, Montenapoleone, Vittorio Emanuele, San Babila, Diaz-Duomo Scala con quotazioni attorno ai 12 mila euro al mq. Seguite da Parco-Castello, con quasi 11 mila euro al metro per gli appartamenti nuovi in classe energetica A e B; seguono Brera, Cordusio e Cairoli con 10 mila; con 9 mila euro corso Venezia, Repubblica, la zona dell’Università Cattolica. Circa 8 mila euro per Missori, largo Augusto, zona attoro a Cadorna con via Leopardi, corso Garibaldi, via Solferino e poco meno per il parco delle due Basiliche e piazza Vetra.

Più economici i prezzi in zona Salomone, Trenno, Ronchetto, Quarto Oggiaro, Musocco con 2.600 euro al mq. Seguono Axum, Inganni, Gratosoglio, via Padova, Corvetto, Lambrate e Bruzzano, tutte con meno di 3 mila euro al mq.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.