Permessi di costruire in calo nel trimestre: -2 per cento secondo i dati Istat

Permessi di costruire in calo nel trimestre -2 per cento secondo i dati Istat
I permessi di costruire in calo nel trimestre, -2 per cento per il numero di abitazioni, -18,6 per cento per superfici nel comparto non residenziale

Non è stato positivo il secondo trimestre dello scorso anno per quanto riguarda i permessi di costruire relativi al comparto residenziale. Secondi i dati Istat, è stata registrata una flessione, al netto della stagionalità, del 2 per cento per il numero di abitazioni ed un lieve incremento per la superficie utile abitabile (+0,4 per cento).

Inoltre, in termini tendenziali, nel secondo trimestre dello scorso anno, anche se in forte rallentamento rispetto al trimestre precedente, continua a lanciare segnali positivi quanto al numero di abitazioni con una buona percentuale per i nuovi fabbricati (+1,3 per cento); andamento positivo anche per quanto riguarda la superficie utile abitabile che registra un incremento del +5,1 per cento.

Non sono invece positivi i dati Istat che riguardano la superficie in fabbricati non residenziali con una rilevante percentuale al ribasso (-18,6 per cento). Nel secondo trimestre dello scorso anno, il numero di abitazioni dei nuovi fabbricati residenziali, al netto della stagionalità, è di poco inferiore alle 13mila unità, mentre la superficie non residenziale, pur perdendo quasi 0,8 milioni di metri quadri nel trimestre, rimane su livelli relativamente elevati.

Sul fronte dell’edilizia non residenziale continua a registrare una consistente crescita tendenziale, si tratta del +24,9 per cento, anche se nel secondo trimestre si verifica una frenata rispetto al primo.

L’Istat, infine, evidenzia che nel secondo trimestre del 2018 è stata registrata una battuta di arresto rispetto al trimestre precedente, sia nel comparto residenziale che in quello non residenziale. Peraltro, i livelli raggiunti dal numero delle abitazioni e dalla superficie utile abitabile, al netto della stagionalità, continuano ad essere i più elevati degli ultimicinque anni. Per la superficie non residenziale è necessario risalire al quarto trimestre 2011 per trovare valori più elevati di quelli attuali.

One thought on “Permessi di costruire in calo nel trimestre: -2 per cento secondo i dati Istat

  1. Difficile costruire, se poi si ha a che fare con un ufficio tecnico come quello di s. Maurizio…. È praticamente impossibile.

Rispondi a Fabio Annulla risposta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.