Investimenti per gli italiani nel 2019: beni immobili secondo le previsioni

Investimenti per gli italiani nel 2019 beni immobili secondo le previsioni
Le previsioni su quali saranno gli investimenti per gli italiani nel 2019, beni immobili nella maggior parte dei casi, molti devono ancora decidere, prevale il risparmio

Il nuovo anno è appena iniziato e con esso i buoni propositi e le previsioni su quello che si andrà a realizzare nel corso dei prossimi 12 mesi. Secondo l’Osservatorio mensile di Findomestic, realizzato in collaborazione con Doxa, nel 2019 gli italiani investiranno in beni immobiliari, chiederanno un mutuo o un leasing, ma intendono anche risparmiare.

Secondo l’indagine, il 14 per cento degli intervistati intende sottoscrivere un mutuo, il 10 per cento ha intenzione di investire in beni immobiliari. Tuttavia, visto il clima di totale incertezza che sta vivendo il nostro Paese, la tendenza è quella di aspettare l’evolversi della situazione: il 53 per cento del campione non ha infatti intenzione di effettuare alcun investimento, mentre il 20 per cento non ha ancora deciso. In buona sostanza, prevale l’intenzione di risparmiare quel che si può.

Il mattone, comunque sia, rimane l’investimento preferito dagli italiani almeno per quanto riguarda i privati cittadini. Soprattutto al Sud e nelle Isole (14 per cento), con una netta prevalenza degli under 35, infatti, il 34 per cento (vale a dire più di uno su tre) scommette sull’immobiliare. Tra le scelte di investimento, soprattutto, gli strumenti finanziari, che interessano il 14 per cento degli intervistati, in particolar modo dai pensionati (23 per cento) con una maggioranza nel Nord Est (quasi 19 per cento).

Non solo, gli investimenti riguardano anche: gioielli (4 per cento), criptovalute (4 per cento) e opere d’arte (3 per cento). In particolare bitcoin e affini sono prediletti da studenti universitari vicini alla laurea o neolaureati e da giovani professionisti poco più che trentenni. L’arte, invece, interessa soprattutto i cittadini del Nord Ovest con una percentuale di investitori doppia rispetto alla media.

Ed a proposito di previsioni, il 14 per cento degli intervistati da Findomestic pensa di sottoscrivere nel 2019 un mutuo o un leasing: il 2 per cento fino a 5.000 euro; il 3 per cento da 5 a 15.000 euro; il 2 per cento da 15 a 30.000 euro; il 2 per cento da 30 a 50.000 euro ed il 4 per cento oltre 50.000 euro. Oltre il 30 per cento dei cittadini del Nord Ovest chiederanno un mutuo o un leasing. Un 15 per cento degli italiani ha intenzione di richiedere un prestito: il 4 per cento fino a 5.000 euro; il 5 per cento da 5 a 15.000 euro; il 3 per cento da 15 a 30.000 euro; il 2 per cento da 30 a 50.000 euro; l’1 per cento oltre 50.000 euro. Quasi la metà ritiene che ci sarà un aumento dei tassi di interesse, il 34 per cento ritiene che rimarranno stabili, mentre il 13 per cento pensa che diminuiranno.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.