Mutui a tasso zero e concessione terreno agricolo: quali sono i requisiti per accedere

Mutui a tasso zero e concessione terreno agricolo quali sono i requisiti per accedere
I mutui a tasso zero e concessione terreno agricolo nella Legge di Bilancio 2019, quali sono i requisiti per accedere al “pacchetto Sud”

Una delle novità contenute nella Legge di Bilancio 2019 è il “pacchetto Sud” che prevede la possibilità di ottenere mutui a tasso zero e la concessione di un terreno agricolo. La norma è stata pensata per aiutare molte famiglie italiane ad acquistare una casa a condizioni vantaggiose. Da tempo, inoltre, in Italia è risaputo che la natalità è decisamente bassa misura, la normativa è stata pensata anche per favorirla.

Naturalmente, ci sono dei requisiti che bisogna possedere per accedere al cosiddetto pacchetto Sud che consentirà di acquistare una casa ed accendere ad un mutuo conveniente, quelli tradizionali sono appesantiti dagli interessi.

Nella bozza del provvedimento è specificato che i mutui agevolati potranno essere erogati per importi fino a 200mila euro; inoltre, se il richiedente possiede determinati requisiti, sarà possibile ottenere anche la concessione di un terreno agricolo.

In altre parole, i richiedenti un mutuo a tasso zero dovranno essere una coppia con due figli che progettano di averne un terzo entro i prossimi tre anni. Il possesso del requisito consentirà la concessione di un terreno agricolo a titolo gratuito ed un mutuo a tasso zero a 20 anni per comprare casa nei pressi dello stesso terreno. Le aree agricole in concessione sono tutte situate in Sud Italia. Si tratta di terreni dismessi, in stato di abbandono, appartenenti al demanio od a privati.

A beneficiare delle concessioni di un terreno agricolo, qualora la norma dovesse essere approvata, potranno essere anche le imprese agricole giovanili in cui il nucleo familliare dovrà costituire una quota della società pari almeno al 30 per cento.

In buona sosanza, l’intenzione è quella di rilanciare la natalità, l’imprenditoria giovanile e recuperare i terreni abbandonati. Le risorse economiche che dovrebbero finanziare il provvedimento consistono in 20 milioni di euro stanziati dal Ministero per le Politiche Agricole. In particolare verranno erogati 5 milioni nel 2019 e 15 nel 2020, prelevandoli da un apposito fondo per le politiche della famiglia.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.