Detrazione affitto studenti fuori sede: la documentazione necessaria

Detrazione affitto studenti fuori sede la documentazione necessaria
Per avere diritto alla detrazione affitto studenti fuori sede è necessario presentare una serie di documenti che accertino i pagamenti effettuati

E’ possibile ottenere detrazioni fiscali per le spese di locazione sostenute per studendi universitari fuori sede che frequentano sedi universitarie in Comuni diversi da quelli di residenza. Inoltre, dal 2012 si ha diritto alle agevolazioni anche per gli studenti fuori sede che frequentano università appartenenti a Paesi dell’Unione Europea.

Si ha diritto ad una detrazione del 19 per cento per un massimo di 2.633 euro e può essere scaricata anche se sostenuta dal genitore nell’interesse dei familiari a carico ed anche se il contratto di locazione è intestato al genitore che provvede al pagamento del canone

Pertanto, se il figlio è a carico dei genitori ed il contratto è intestato al figlio, la detrazione spetta ad entrambi i genitori al 50 per cento, mentre se il contratto è intestato al genitore, la detrazione spetta al genitore al quale è intestato il documento di spesa. La novità è che le spese sostenute nel corso del 2018 e del 2019, possono fruire della detrazione anche se la provincia di residenza è la stessa di quella in cui è ubicata l’università.

Naturalmente, per aver diritto alla detrazione nella dichiarazione dei redditi, è necessario essere in possesso della documentazione che attesti i pagamenti effettuati. Innanzitutto, è fondamentale la copia del contratto di locazione per studenti universitari regolarmente registrato oltre alle ricevute mensili dei bonifici pagati. Comunque sia, le ricevute mensili dei bonifici effettuati online sono da ritenere sufficienti.

Il Sole 24Ore chiarisce quale esattamente sia la documentazione che il contribuente deve controllare e conservare per poter fruire dell’agevolazione prevista dall’articolo 15, comma 1, lettera i– sexies e lettera i–sexies.01 del Tuir (Dpr 917/1986) è la seguente (circolare 7/E/2018):

  • copia del contratto di locazione registrato, stipulato in base alla legge 431/1998 o contratto di ospitalità o assegnazione in godimento;
  • quietanze di pagamento;
  • autocertificazione con la quale si attesta di essere studente universitario e di rispettare i requisiti previsti dalla legge.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.