Canoni di affitto di Milano, Roma e Napoli: il confronto tra grandi città

Canoni di affitto di Milano, Roma e Napoli il confronto tra grandi città
Confronto tra i canoni di affitto di Milano, Roma e Napoli, le tendenze di tre grandi città italiane, tutte hanno registrato un lieve aumento, a Milano l’incremento più elevato

Sono molti gli italiani che per svariati motivi, scelgono di abitare in una casa in affitto piuttosto che acquistarla. Lo dicono numerose indagini, che sia per scelta abitativa o per l’impossibilità di accedere al mercato del mutuo, le locazioni stanno aumentando.

L’Ufficio Studi Tecnocasa ha voluto mettere a confronto alcuni indici legati al mondo degli affitti di Milano, Roma e Napoli. Le tre grandi città italiane hanno registrato un aumento generalizzato dei canoni di locazione: +1,1 per cento per i monolocali, +1,4 per cento per i bilocali e +1,2 per cento per i trilocali. Tra le tre metropoli esaminate Milano è quella che ha avuto l’aumento più elevato (+2,7 per cento per i monolocali, +2,5 per cento per i bilocali, +2,6 per cento per i trilocali), seguita da Napoli (0 per cento, +1,9 per cento, +0,7 per cento) e Roma che mostra segno negativo sulla tipologia monolocale (-0,3 per cento) e lievi incrementi su bilocali e trilocali (0,2 per cento).

La tempistica di locazione è quasi simile a Milano ed a Napoli. Nel capoluogo meneghino sono necessari 44 giorni per locare, a Napoli ne occorrono 45. Si distacca invece la Capitale con 50 giorni.

Il bilocale è la tipologia più affittata, in modo particolare a Milano supera il 60 per cento. Quanto al motivo della locazione, a Napoli la domanda di immobili in affitto è alimentata prevalentemente da coloro che hanno fatto una scelta abitativa (82,2 per cento), percentuale che a Roma costituisce il 48,4 per cento. Completamente differente il quadro di Milano, in cui spicca la concentrazione di lavoratori non residenti, che costituiscono il 62,3 per cento di coloro che prendono in affitto l’abitazione, attestandosi tra le più alte tra le grandi città.

Il canone libero è il più utilizzato, in particolar modo a Milano con una percentuale del 91,3 per cento, a seguire Napoli con il 73,7 per cento, mentre a Roma si assiste ad un’ascesa del contratto di locazione a canone concordato (58,9 per cento).

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.