Droni per vendere casa: la tecnologia utilizzata da promotori ed agenzie

Droni per vendere casa la tecnologia utilizzata da promotori ed agenzie
I droni per vendere casa rappresentano la nuova frontiera del marketing immobiliare, la tecnologia spopola tra promotori ed agenzie immobiliari

I tempi sono decisamente cambiati, se una volta si vendeva casa limitandosi a pubblicare un annuncio immobiliare sulle riviste specializzate, quasi sempre senza foto, oggi la tecnologia è protagonista del mercato immobiliare.

Da qualche tempo, ormai, i droni sono diventati la nuova frontiera del mercato immobiliare, utilizzati da alcuni promotori ed agenzie, come spiega il portale Idealista.it, per fornire la migliore prospettiva possibile all’acquirente. Per attirare l’attenzione bisogna soprattutto mostrare i dettagli della caa che si vuole vendere, soprattutto se è grande. Diffondere l’immagine migliore dell’immobile, in buona sostanza, sta diventando un aspetto fondamentale della vendita.

Scattare foto non è certo difficile ma, un conto è un’immagine che immortala un momento particolare del quotidiano, ed un’altro è scattare una foto che dovrà convincere il potenziale acquirente che quella casa corrisponde esattamente a quel che sta cercando.

Particolare attenzione va prestata alla qualità dell’immagine ed a cosa si vuole mostrare con uno scatto. Per esempio, l’angolo della foto e l’ora del giorno in cui viene effettuato lo scatto. Dettagli che con i droni si catturano al meglio e che consentono al cliente di avere un’idea più realistica di come sia effettivamente la casa, soprattutto se si tratta di grandi spazi.

Negli Stati Uniti, la pubblicità è fondamentale, tanto che, se vengono pubblicate solo foto sono portati a pensare che sia “di scarsa qualità”. Il modo più comune per promuovere l’appartamento è il video, che mostra nel dettaglio come è la casa dentro e fuori. L’animazione 3D viene utilizzata specialmente per le nuove costruzioni, in modo che il potenziale acquirente possa farsi un’idea precisa degli spazi.

Se negli Stati Uniti da tempo vengono utilizzati i droni per vendere o affittare casa, l’Europa non sta a guardare, ma procede con più lentezza rispetto all’Oltreoceano.

In Spagna, ad esempio, Ignacio Moreno, Ceo di Grupo Inmoglaciar, attualmente controllato dal fondo americano Cerberus Immoglaciar, ha spiegato: “Da una certa altezza, quarto o quinto piano, il drone fornisce informazioni in più, ad esempio la vista che si ha dalla casa”.

I droni, dunque, rappresentano un nuovo modo di presentare il prodotto immobiliare. Tuttavia, bisogno tener conto di diversi aspetti. Innanzitutto, in molti Paesi europei non è consentito sorvolare qualsiasi spazio con i droni e, non ultimo, la gestione dei droni richiede una certificazione, rilasciata dalle autorità competenti.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.