Compravendite e prezzi in crescita: il report Bussola Crif – MutuiSupermarket

Compravendite e prezzi in crescita il report Bussola Crif – MutuiSupermarket
Le compravendite e prezzi in crescita negli ultimi mesi è quanto emerge dall’aggiornamento Bussola Crif – MutuiSupermarket.it, primi segnali di ripartenza del comparto immobiliare italiano

Le erogazioni per l’acquisto di un immobile crescono costantemente da oltre 18 mesi, ed hanno raggiunto il 58 per cento del totale erogazioni nel terzo trimestre 2018 rispetto al 43 per cento registrato nel terzo trimestre dello scorso anno.

Questo è quanto emerge dalla nuova edizione della Bussola Mutui, il bollettino trimestrale firmato CRIF e MutuiSupermarket.it, che evidenzia le tendenze del mercato italiano dei mutui residenziali ed immobiliare. A trainare la ripresa del prezzo al metro quadro sul trimestre sono stati gli immobili nuovi, con un +3,8 per cento delle loro quotazioni rispetto al terzo trimestre dello scorso anno, mentre per gli immobili usati, pur restando in terreno positivo, il mercato è meno dinamico, segnando un incoraggiante +0,8 per cento.

Approfondendo il trend dei prezzi/mq sul terzo trimestre 2018 a livello geografico, l’incremento maggiore si registra nel Centro, con un +1,9 per cento rispetto al terzo trimestre dello scorso anno, e nel Nord Ovest con un +0,3 per cento, mentre nelle macro aree Nord Est e Sud e Isole si registrano rispettivamente riduzioni del -1,3 per cento e del -1,0 per cento.

Stefano Rossini, amministratore e fondatore di MutuiSupermarket.it:, ha dichiarato “Questo autunno porta una serie di novità importanti a livello di mercato e mostra l’inizio di nuove tendenze che potrebbero caratterizzare le dinamiche evolutive dei prossimi trimestri. Innanzitutto, l’accelerazione della ripresa del mercato immobiliare: il +5,6 per cento delle compravendite residenziali nel secondo trimestre sancisce la ripresa del comparto e spinge, dopo ben 12 mesi di stallo, le nuove erogazioni di mutui in terreno positivo, con un +8,6 per cento di crescita dei nuovi flussi erogati nel secondo trimestre. L’accelerazione del comparto immobiliare è accompagnato da una ripresa dei prezzi al metro quadro degli immobili, pari nel terzo trimestre 2018 a un +0,8 per cento. Dopo circa 7 anni e mezzo di contrazioni, che hanno portato una riduzione media del prezzo degli immobili pari a circa il -22 per cento sul periodo, questo primo incremento potrebbe rappresentare un ‘tipping point’ di mercato, potenzialmente capace di innescare nuovi circoli virtuosi”.

Stefano Magnolfi, Executive Director CRIF Real Estate Services, commenta: “Il mercato residenziale italiano sta cercando di intraprendere la strada della ripresa non solo sul fronte del numero di transazioni effettuate ma anche con riferimento ai prezzi, sebbene i rialzi di questi ultimi siano concentrati soprattutto sul segmento del nuovo, sinonimo di una qualità migliore rispetto alle abitazioni usate. Una qualità che oramai è pressoché imprescindibile per le esigenze di una domanda sempre più selettiva, soprattutto in termini di efficientamento energetico. A tal fine gli istituti di credito si stanno progressivamente attrezzando per fornire condizioni più favorevoli – quali tassi di interesse inferiori o un rapporto più elevato fra l’importo del mutuo e il valore dell’immobile (LTV), a chi acquista immobili poco energivori o chi effettua interventi di efficientamento sull’esistente”.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.