Rustici e casali in Franciacorta e dintorni: si cercano seconda e prima casa

Rustici e casali in Franciacorta e dintorni si cercano seconda e prima casa
Il mercato dei rustici e casali in Franciacorta e dintorni è fiorente, ad acquistare anche gli stranieri come casa vacanza o investimento

La domanda di rustici e casali proviene generalmente da coloro che scelgono di viverci stabilmente, ma anche per trascorrere le loro vacanze ed i week-end. Non mancano neanche gli investitori.

Secondo l’analisi realizzata dall’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, gli acquirenti stranieri sono particolarmente interessati alla zona delle Langhe apprezzata anche per i suoi famosi vigneti.

E’ positivo il mercato immobiliare della Franciacorta, sia come prima casa sia casa vacanza. L’offerta di rustici in posizione panoramica ed in ottimo stato è in diminuzione. In alcuni comuni infatti per far fronte alla domanda crescente sono state definite delle aree edificabili a basso indice di edificabilità su cui poter edificare fabbricati indipendenti.

Ad acquistare la prima casa sono i residenti del posto oppure persone che vivono a Brescia o nell’hinterland che vogliono lasciare la città alla ricerca di una soluzione indipendente con spazio esterno per migliorare la qualità della vita.

In forte crescita l’interesse per il lago di Iseo, sia come prima abitazione che come casa vacanze. In generale si predilige la zona della Franciacorta che va da Passirano ad Adro dove si cercano prevalentemente trilocali. Piacciono anche Erbusco e Cortefranca. Gli immobili di prestigio si trovano a Gussago e Cellatica oltre alle località della Franciacorta più vicine alla città. Piacciono anche la villette a schiera su 2 piani con box, acquistabili intorno a 250 mila euro (se ne trovano a Paratico, Clusane, Monticelli e Passirano). Comincia a scarseggiare l’offerta di rustici e l’aumento della domanda fa alzare i prezzi.

I valori immobiliari per la Franciacorta sono di 1800 euro al mq per un buon usato e di 2000 euro per il nuovo con punte di 2500 euro per le soluzioni di prestigio posizionate a Gussago.

La richiesta di rustici in tutta la Franciacorta arriva prevalentemente da milanesi, Bassa Bergamasca e provincia di Monza Brianza che li utilizzano come casa vacanza durante il week-end. A Gussago i casali hanno un valore superiore al milione di euro mentre Paratico è il comune con la più alta presenza di verde della Lombardia e attualmente interessato alla nascita di nuove costruzioni.

Nel territorio delle Langhe, nei comuni di Grinzane Cavour, Barolo, Monforte d’Alba, Verduno, La Morra, Castiglione Falletto e Serralunga d’Alba il mercato immobiliare dei rustici vede protagonisti acquirenti del Nord Europa alla ricerca della seconda casa in cui trascorrere le vacanze, investitori che decidono di realizzare B&B e cantine che, in genere, acquistano vigneti e con essi, quando necessario, la casa annessa.

Piacciono le zone del Barolo, con prezzi che partono da un minimo di 200 mila euro per soluzioni da ristrutturare per arrivare anche ad oltre il milione per quelle già ristrutturate. Sul prezzo incidono la panoramicità, l’esposizione, l’indipendenza e la presenza di terreno. Gli acquirenti hanno budget elevati e acquistano in zona per realizzare una casa vacanza da sfruttare durante il periodo estivo e soprattutto nel periodo del tartufo, da settembre a novembre. Cercano taglia partire da 150 mq, con spazio esterno, giardino e la possibilità di realizzare anche una piscina. Una cascina di 200-250 mq in buono stato con annesso giardino di 1000 mq si acquista intorno a 350-380 mila euro.

A Costigliole d’Asti, comune del Monferrato, si registrano richieste di casali e rustici. Gli acquirenti provengono dalla Scandinavia, Norvegia, Danimarca, Olanda e Belgio. Non mancano persone interessate in arrivo da Inghilterra, Svizzera e Stati Uniti. Pochi gli italiani che si interessano a queste tipologie, si tratta in genere di persone che vivono e che lavorano ad Asti oppure a Costigliole o nei paesi limitrofi.

Costigliole d’Asti piace perché circondato da siti Unesco e per i prezzi contenuti rispetto a quelli presenti nelle Langhe. I casali ed i rustici devono avere, oltre alla posizione collinare, la panoramicità e l’indipendenza. Un cascinale completamente da ristrutturare composto da 5 locali e dotato di un piccolo appezzamento di terreno si può acquistare con 80-100 mila euro, mentre la stessa tipologia già ristrutturata arriva a 300-350 mila euro con punte di 400 mila euro per abitazioni con ampi terreni, scelte soprattutto da coloro che intendono avviare aziende agricole per la produzione di vino (il Barbera) oppure di nocciole. Gli stranieri usano spesso questi immobili per viverci (in età da pensione), per avere una casa vacanza e anche per affittarle ad amici e conoscenti.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.