Agevolazioni casa con la nuova Legge di Bilancio: cosa cambierà

Agevolazioni casa con la nuova Legge di Bilancio cosa cambierà
Le agevolazioni casa con la nuova Legge di Bilancio, prorogate le detrazioni per le ristrutturazioni edilizie, il bonus per l’acquisto di classe energetica elevata e bonus verde

La nuova Legge di Bilancio 2019 sta facendo decisamente molto discutere. L’attesa riguarda in particolar modo quelle che saranno le novità per quanto riguarda le agevolazioni per la casa, sia per l’acquisto che per gli interventi di ristrutturazione edilizia.

Il dibattito politico è stato molto intenso e fra i tanti risultati, anche la proroga al 31 dicembre 2019 delle detrazioni per le ristrutturazioni edilizie al 50 per cento, in dieci quote annuali.

Il disegno di Legge di Bilancio 2019, approvato dal Consiglio dei ministri, infatti, prevede la proroga al 31 dicembre 2019 dell’ecobonus, gli interventi di efficienza energetica, da suddividere in 10 quote annuali, con la novità dell’abbassamento al 50 per cento dal precedente 65 per cento, per la sostituzione di infissi, schermature solari, impianti di climatizzazione invernale mediante caldaie a condensazione e a biomassa.

Proroga anche per il bonus verde al 36 per cento, introdotto lo scorso anno, riguardala sistemazione del verde di aree scoperte di pertinenza delle unità immobiliari di qualsiasi tipo.

E’ confermata anche per il prossimo anno la detrazione per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe energetica elevata (A e A+) finalizzati all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione.

Niente di fatto per il sismabonus, ma la scadenza della detrazione è prevista per fine 2021. Il disegno di legge di Bilancio 2019 prevede anche una nuova proroga per il super e l’iper-ammortamento, con alcuni cambiamenti nell’entità.

Nel disegno della nuova Legge di Bilancio, l’introduzione della cedolare secca anche per gli affitti dei locali commerciali, tanto sollecitata dalle varie associazioni di settore, che si applicherà solo ai nuovi contratti di affitto.

Previste ulteriori novità anche per le donazioni immobiliari. Nel decreto anti-burocrazia, infatti, trovano spazio delle norme per favorire la circolazione degli immobili oggetto di donazione. Le imposte previste sono le stesse applicate alle successioni e variano in funzione del rapporto di parentela tra donante e beneficiario.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.