Mercato immobiliare dell’Eurozona: c’è chi sale e chi scende

Mercato immobiliare dell’Eurozona c’è chi sale e chi scende
Il mercato immobiliare dell’Eurozona è in ripresa, aumentano le compravendite ed in alcuni Paesi anche i prezzi

Sono segnali positivi quelli lanciati dal mercato immobiliare in Europa e, stando ai dati forniti da S&P, in alcuni Paesi europei è giunto il momento di acquistare casa.

L’analisi rivela che sono aumentate le compravendite di immobili che hanno fatto crescere i prezzi delle abitazioni. Sembra che in Svizzera e Regno Unito sia il momento giusto per acquistare una casa, mentre bisognerà fare i conti con i rialzi dei prezzi in Irlanda, dove il prossimo anno i valori saliranno dell’8 per cento rispetto al +9,6 per cento attuale e +11,9 per cento lo scorso anno. Rialzi previsti anche per Portogallo e Paesi Bassi.

Nella panoramica di S&P sul mercato immobiliare europeo viene evidenziato che in Francia i prezzi sono cresciuti del 2,7 per cento quest’anno, tuttavia, per il prossimo triennio è prevista una graduale diminuzione fino a raggiungere il +2 per cento.

In Germania si registra una crescita dei prezzi del +4 per cento, un rialzo inferiore rispetto al passato, mentre in Portogallo si prevedono per l’anno in corso rialzi del 9,5 per cento. Le previsioni per il prossimo triennio sono di rialzi in calo, 7 per cento per il prossimo anno per arrivare intorno al 6 per cento nel 2020 e 5 per cento entro il 2021. I valori per le case esistenti sono saliti del 13 per cento, mentre quelli delle case nuove del 9,7 per cento. A Lisbona il valore medio al metro quadro è di 2.581 euro (+20 per cento). A Porto il valore è salito a 1.379 euro (23 per cento).

Le riforme in Spagna hanno fatto ripartire il settore immobiliare. I prezzi saliranno del 5,6 per cento quest’anno e del +4,3 per cento il prossimo anno, si scenderà ad un +3,5 per cento nel 2020 ed a +3 per cento nel 2021.

Il Regno Unito dovrà fare ancora i conti con la Brexit, pertanto, i rialzi dei valori resteranno nell’ordine dell’1,8 per cento fino al prossimo anno.

Per quanto riguarda l’Italia, secondo S&P, i valori saliranno dell’1,3 per cento entro l’anno prossimo.Si prevede un aumento dell’1,8 per cento nel 2020 e del 2 per cento nel 2021.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.