Compravendite in ripresa nel primo trimestre 2018: i dati Istat

Compravendite in ripresa nel primo trimestre 2018 i dati Istat
Le compravendite in ripresa nel primo trimestre 2018 emergono dai dati Istat, +0,6 per cento rispetto al trimestre precedente, su base annua +4,2 per cento

La ripresa del mercato immobiliae è iniziata lentamente già dal secondo trimestre del 2015, con un recupero del 37 per cento circa rispetto ai valori minimi registrati alla fine del 2013.

Secondo i dati Istat, nel primo trimestre dell’anno in corso, le convenzioni notarili di compravendite hanno raggiunto 176.687 unità, che corrispondono ad una crescita dello 0,6 per cento rispetto al trimestre precedente, specificando che si tratta di un incremento del +0,5 per cento per il settore abitativo e del +1,3 per cento per quello economico.

Per il complesso delle transazioni si registra una flessione nel Nord-ovest (-1,0 per cento), mentre un incremento riguarda le Isole (+8,4 per cento) e, in misura più lieve, il Sud ed il Centro (+0,9 per cento entrambi). Il settore abitativo segue sostanzialmente l’andamento generale, quello economico segna valori positivi nelle Isole (+4,0 per cento), al Centro (+2,5 per cento) e nel Nord-ovest (+1,9 per cento); resta sostanzialmente stabile nel Nord-est e nel Sud Italia (-0,1 per cento per entrambi).

Su base annua le transazioni immobiliari crescono nel complesso del 4,2 per cento (il settore abitativo +4,4 per cento e quello economico +2,1 per cento).

Rispetto al primo trimestre dello scorso anno, l’incremento del primo trimestre 2018 riguarda tutte le aree geografiche del territorio nazionale per l’abitativo: Isole (+10,9 per cento), Sud (+6, per cento), Centro (+4,2 per cento), Nord-est (+3,9 per cento) e Nord-ovest (+2,1 per cento). Il settore economico cresce al Centro (+5,9 per cento), al Sud (+3,4 per cento), nelle Isole (+2,9 per cento) e nel Nord-est (+0,8 per cento); il Nord-ovest registra un lieve calo (-0,2 per cento).

Le convenzioni notarili per mutui, finanziamenti e altre obbligazioni con costituzione di ipoteca immobiliare (94.015) crescono dell’1,5 per cento rispetto al trimestre precedente e diminuiscono del 3,3 per cento su base annua.

La crescita congiunturale è maggiore nelle Isole (+10,5%), più contenuta nel Centro (+2,9%) mentre è sostanzialmente stabile nelle altre ripartizioni geografiche. Su base annua la flessione riguarda il Centro (-5,4%), il Nord-ovest (-4,8%), il Nord-est (-3,0%) e il Sud (-1,6%); fanno eccezione le Isole (+6,7%). La flessione tendenziale riguarda sia le città metropolitane (-2,1%) sia i piccoli centri (-4,2%).

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.