Millennials che cercano casa in affitto: più della metà scelgono il trilocale

Millennials che cercano casa in affitto più della metà scelgono il trilocale
I millennials che cercano casa in affitto preferiscono il trilocale, possibilmente arredato e servito dai mezzi pubblici

Il mercato immobiliare in Italia è piuttosto vivace, ed anche quello dei mutui si mostra in salute, complici i tassi di interesse applicati dalle banche ai minimi storici. Questo invoglia a comprare casa.

Se oltre 2 milioni e mezzo di italiani sono pronti ad affrontare il grande passo, di diversa opinione sono invece i millennials che sono sempre più attenti al mercato delle abitazioni, ma le loro preferenze sono più orientate verso quelle in locazione. Infatti, il 35,6 per cento dei millennials va in affitto.

La conferma arriva da un’indagine di Re/Max Italia. L’analisi ha riguardato gli acquisti e le locazioni avvenute nel primo quadrimestre dell’anno in corso ed in particolare i clienti di età compresa tra 25 e 38 anni.

I millennials, la generazione nata tra il 1980 e il 2000, scelgono in maggioranza l’affitto. La percentuale di chi ha scelto di andare ad abitare in affitto è, infatti, del 35,6 per cento, superiore a quella rilevata per l’acquisto (33,7 per cento). Il locatario-tipo, secondo l’indagine Re/Max, mette in budget una spesa sui 500 euro al mese di media. Scelgono l’affitto soprattutto le donne (54,8 per cento) che preferiscono il trilocale (51 per cento), possibilmente già arredato (49,6 per cento) e posizionato bene rispetto sia ai mezzi di trasporto che ai servizi (31,1 per cento).

Il 53,7 per cento dei millennials sono donne. Sono sempre le donne che acquistano case. Su una percentuale del 33,7 per cento di compravendite, infatti, le donne rappresentano il 53,7 per cento degli acquirenti e, nel 66,2 per cento dei casi optano per il trilocale. Il 47,5 per cento degli acquisti comporta un investimento da 150 mila euro, somma di cui dispone il 70 per cento dei clienti grazie all’ausilio di un mutuo immobiliare, un finanziamento che copre l’80 per cento dell’importo della casa. La priorità, secondo il report di Re/Max, viene data all’acquisto di un immobile ristrutturato e ben posizionato rispetto ai mezzi di trasporto ed ai servizi (33,8 per cento).