Evitare i rischi di incendi domestici: sei regole utili da adottare

Evitare i rischi di incendi domestici sei regole utili da adottare
Come evitare i rischi di incendi domestici, i suggerimenti di Eaton da adottare nella vita quotidiana, precauzioni per scongiurare gli incidendi

Nelle case italiane, ormai, non si può fare a meno di avere apparecchi tecnologici all’avanguardia, dai comuni elettrodomestici ai più sofisticati utilizzatori elettrici che, è vero, facilitano la vita quotidiana, ma potrebbero essere anche causa di incidenti domestici a volte molto gravi.

Come riporta Casa&Clima, una ricerca pubblicata dal Nucleo Investigativo dei Vigili del Fuoco, ha evidenziato che in Italia si verificano in media tra i 30 ed i 50mila incendi all’anno negli edifici civili, nel 20 per cento circa dei casi si tratta di guasti, anomalie o mancata manutenzione dell’impianto elettrico.

Per evitare spiacevoli incidenti, a volte è sufficiente adottare degli accorgimenti e precauzioni. Un aiuto arriva da Eaton, una società di gestione dell’energia, che ne ha individuati alcuni.

Controllare periodicamente l’impianto elettrico: in molte case non c’è un impianto elettrico a norma. Per limitare al minimo il rischio di incendio è necessario affidarsi ad un elettricista che verifichi lo stato dell’impianto ed eventualmente provveda agli adeguamenti necessari. Importante è la manutenzione periodica.

Staccare la spina degli elettrodomestici non utilizzati: non lasciandoli in stand-by, oltre al risparmio energetico ed economico, diminuisce l’incidenza dei cortocircuiti e, di conseguenza, il verificarsi di piccoli incendi. Volendo lasciare sempre attaccata la spina del televisore, è importante dotarlo di una presa multipla (ciabatta) con pulsante on/off per la disattivazione, in modo da potersi allontanare in tutta sicurezza dall’abitazione.

Tenere lontano i cavi elettrici da fonti di calore: si evitano danneggiamenti ai rivestimenti di plastica evitando di farli passare sotto tappeti o divani. Meglio nasconderli nelle pareti, nel battiscopa o utilizzare una protezione per i cavi (scatole speciali, ganci per pareti e altri tipi di ancoraggi per evitare il rischio di cortocircuiti o folgorazioni).

Liberarsi da apparecchiature obsolete: meglio liberarsi di elettrodomestici ed apparecchiature elettroniche con segni di usura come fili rovinati, prese rotte o parti bruciacchiate e provvedere tempestivamente a scollegare l’apparecchio e sostituirlo. Nell’acquisto di un apparecchio, è consigliabile prediligere elettrodomestici forniti di marchio IMQ, che garantisce conformità ai requisiti minimi di sicurezza previsti dalle normative europee.

Non sovraccaricare la rete: si rischia un surriscaldamento, con possibili conseguenze di cortocircuito e incendio. Meglio non collegare più di due apparecchi e ridurre al minimo l’uso di prolunghe ed adattatori di uscita. Se strettamente necessario, è consigliabile acquistare prese multiple dotate di protezione da sovraccarico interna, che si spengono automaticamente se si sovraccaricano.

L’estitore nelle stanze più a rischio incendio: in genere sono cucina, soffitta in legno o salotto con caminetto, consigliabile sarebbe avere a portata di mano i numeri di telefono di emergenza.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.