Case sul lago che piacciono anche agli stranieri: cresce il mercato turistico

Case sul lago che piacciono anche agli stranieri cresce il mercato turistico
Le case sul lago che piacciono anche agli stranieri, cresce il mercato nelle località lacustri italiane che vedono lievemente aumentare i prezzi

Il mercato turistico lacustre italiano mostra segni di stabilità. Secondo un’indagine condotta dall’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, nella seconda parte dello scorso anno i prezzi hanno registrato un aumento dello 0,2 per cento.

I laghi italiani piacciono ed il mercato tiene bene, nello specifico, sul lago di Garda l’aumento segnalato è dello 0,4 per cento. La stessa crescita si è registrata nei comuni della sponda bresciana, mentre sono stabili i valori per i paesi della sponda veronese. Quotazioni in crescita dell’1 per cento sul lago di Como, in ribasso dello 0,6 per cento quelle del lago di Iseo.

Tra le località più conosciute che chiudono il semestre con prezzi in aumento ci sono Peschiera del Garda (+3,6 per cento) e Riva del Garda (+3,3 per cento). Non è un mistero che i laghi italiani piacciano agli stranieri, in particolare sono interessari a diverse località del lago di Garda, Iseo e Como. Il lago di Garda, in particolare, sta attirando sempre più acquirenti (in particolare del Nord Europa) grazie anche alla costruzione pista ciclo pedonale che snoderà lungo il lago offrendo panorami suggestivi.

Le principali località turistiche del lago di Garda hanno registrato un aumento dello 0,4 per cento rispetto al semestre precedente. La stessa variazione ha interessato la sponda bresciana. Stabili i valori immobiliari a Desenzano del Garda dove l’aumento delle richieste (come casa vacanza o come investimento) si scontra con un’ offerta immobiliare a prezzi ancora elevati. Molto richiesti monolocali, bilocali e trilocali su cui investire non oltre 250 mila euro.

Stabili anche i valori immobiliari a Sirmione. In particolare, un aumento della domanda di abitazioni da mettere a reddito. In genere si tratta di investitori in cerca di bilocali e trilocali, dal valore medio compreso tra 120 e 230 mila euro, da affittare settimanalmente con prezzi che vanno da 50 a 100 euro a notte. Le richieste arrivano da turisti residenti in tutto il Nord Italia e, in particolare, in tutte le città collegate a Sirmione tramite la A4 e la A22. I tedeschi cercano abitazioni con valori a partire da 150 mila euro.

Quotazioni stabili a Padenghe e Moniga del Garda con un aumento di richieste di case vacanza da parte di turisti tedeschi, sempre più inclini ad acquistare sul lago di Garda. Il mercato immobiliare di Salò registra un discreto dinamismo. La casa vacanza è sempre ambita così come continua sostenuto il trend di chi acquista per mettere a reddito l’immobile con locazioni settimanali (per un bilocale si possono spuntare anche 500 euro a settimana). Infatti, negli ultimi anni, c’è stata una crescita della domanda di affitto soprattutto da parte di tedeschi ed austriaci.

Le quotazioni immobiliari delle località turistiche della sponda veronese hanno registrato stabilità.
Nella seconda parte dello scorso anno i valori immobiliari di Malcesine e Brenzone sono stabili. In questi comuni acquistano prevalentemente persone residenti a Verona città e provincia e tedeschi. Seguono i residenti nell’Alta Emilia Romagna e Trentino Alto Adige.

Il mercato immobiliare a Bardolino, Torri del Benaco e Garda è vivace e questo grazie anche alla presenza di acquirenti stranieri, in particolare tedeschi, che sono sempre più interessati ad acquistare in queste zone. Si indirizzano verso immobili di qualità medio alta, con spazi esterni (giardino e terrazzo), anche in posizioni più defilate ma con bella vista lago. Hanno una capacità di spesa mediamente più elevata rispetto agli italiani.

A Garda, località curata e molto caratteristica, si apprezzano le zone centrali che hanno prezzi intorno a 2500-2900 euro al mq con punte di 3500 euro per le soluzioni signorili e con bella vista lago.

Il mercato immobiliare di Peschiera del Garda lancia segnali importanti. In primo luogo un ritorno all’acquisto della prima casa che richiede una disponibilità di spesa intorno a 260-280 mila euro. Ad acquistare sono prevalentemente persone che si trasferiscono nella località per lavoro oppure coppie del posto o dei comuni limitrofi interessati anche all’acquisto di soluzioni di nuova costruzione che si trovano a San Benedetto di Lugane (dove sono sorti appartamenti e soluzioni a schiera in classe “A”).

Stabili i valori a Cernobbio sul lago di Como. Forte aumento della richiesta da parte di investitori in cerca di abitazioni da trasformare in casa vacanza da affittare giornalmente o comunque per periodi brevi. Si tratta in genere di persone in arrivo dalla provincia di Como e di Milano in cerca di trilocali dal valore non superiore a 100 mila euro.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.