Quando l’immobiliare diventa cool: le parole che bisogna conoscere

Quando l’immobiliare diventa cool le parole che bisogna conoscere
Quando l’immobiliare diventa cool bisogna imparare le parole che la rappresentano, quasi tutte di origine anglosassone

I tempi sono decisamente cambiati, anche in Italia sono entrati nel vocabolario comune termini come week end, prendendo il posto del nostro fine settimana, l’aperitivo serale è diventato l’happy hour e non si fanno più riunioni ma meeting, e via dicendo. Così, anche l’immobiliare si aggiorna e troviamo il Project Management, il broker o l’Home staging.

Parole cool che bisogna imparare a conoscere e per farlo, come riporta idealista, la spagnola Alfa Inmobiliaria ha raccolto i termini più frequentemente utilizzati nel settore.

Broker immobiliare: il termine designa la persona incaricata della gestione dell’intero processo di acquisto e vendita di proprietà e delle relative negoziazioni, in pratica, l’agente immobiliare. Per molte persone rappresenta un impiego alternativo per arrotondare il reddito mensile, ma è soprattutto un lavoro per professionisti che provengono dal mondo bancario e che hanno perso il lavoro a causa di ristrutturazioni nel settore.

Prime: termine ampiamente utilizzato sia nel mercato degli uffici che in quello immobiliare. E’ sinonimo di esclusività e qualità eccellente di una posizione o proprietà specifica.

Home staging: una tecnica nata negli Stati Uniti, grazie all’intuizione di Barb Schwarz, che consiste nel preparare la casa per renderla interessante agli occhi dei futuri inquilini o acquirenti. In buona sostanza, significa dare valore ai piccoli dettagli per attirare l’interesse del cliente e raggiungere un accordo al miglior prezzo e nel minor tempo possibile.

Render. il settore immobiliare sta sfruttando la tecnologia per mostrare ai clienti come realmente si presenta l’abitazione o qualsiasi altro immobile da acquistare, sia esternamente che internamente. Per questo, vengono utilizzati i rendering, immagini generate al computer spesso usate per mostrare quale sarà il risultato di una ristrutturazione o per avere un’idea di quelle che sono le dimensioni.

Gentrificazione: termine utilizzato quando si parla del processo di trasformazione sperimentato da uno spazio urbano degradato quando viene “scoperto” da persone con un livello economico più elevato che decidono di stabilirsi in esso, interessati al buon rapporto qualità/prezzo.

Turistification: secondo Alfa Inmobiliaria significa “uno spostamento della popolazione autoctona simile alla precedente, ma guidata dal turismo e dal tempo libero”. Fino ad oggi la conoscevamo come “Sindrome di Venezia”, un fenomeno che porta i vecchi vicini a trasferirsi in altri quartieri, rendendo più costose o rivalutando nuove aree.

Project Management: figura che si occupa di integrare la pianificazione, l’organizzazione, la motivazione ed il controllo delle risorse esistenti per un determinato progetto immobiliare.

Mls: Multiple Listing Service: collaborazione tra professionisti del settore immobiliare, ogni associato può commercializzare immobili di altri ed è regolato da un codice deontologico, precedentemente accettato da tutti i suoi membri.

PropTech: acronimo inglese che mescola i termini “proprietà” e “tecnologia”, in pratica, l’applicazione della tecnologia alla proprietà. L’obiettivo è trasformare il mercato immobiliare migliorandolo grazie alle ultime tecnologie attraverso la realtà virtuale, domotica e portali immobiliari.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.