Roma lancia segnali di ripresa dell’immobiliare: molto richiesto il trilocale

Roma lancia segnali di ripresa dell’immobiliare molto richiesto il trilocale
L’analisi rivela che Roma lancia segnali di ripresa dell’immobiliare, calano ancora i prezzi, la tipologia più richiesta è il trilocale

Nel secondo semestre dello scorso anno, secondo l’analisi dell’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa, i prezzi delle case hanno registrano un nuovo calo pari al -1,4 per cento. La tipologia maggiormente richiesta nella Capitale è il trilocale (45 per cento).

Quanto alla disponibilità di spesa, il 65,6 per cento delle richieste si concentra nella fascia tra a 170 e 474 mila euro. Sul fronte dell’offerta la tipologia più presente sul mercato è il trilocale (34,7 per cento). Inoltre, lo scorso anno sono aumentate le compravendite sia in città, con un rialzo del 3 per cento, che in provincia che ha registrato +3,2 per cento rispetto al 2016.

Le zone centrali della Capitale hanno registrato un calo dei valori dell’1,3 per cento. Continua ad essere forte la domanda per investimento con acquisti di piccoli tagli al di sotto di 500 mila euro da mettere a reddito. Forte l’interesse per le abitazioni da adibire a struttura ricettiva e per questo motivo si cerca in tutto il Centro Storico ad eccezione delle aree di Porta Pia e Prati dove invece prevalgono gli acquisti di prima casa.

Non mancano gli immobili di pregio con tagli che superano i 200 metri quadri, posizionati ai piani alti, con terrazzo, possibilmente panoramici ed inseriti in contesti condominiali di particolare prestigio. In particolar modo, piazza del Popolo, via del Babuino e piazza di Spagna le richieste si orientano verso immobili di qualità in assenza della quale le trattative si chiudono a prezzi leggermente più contenuti.

In piazza del Popolo e in via del Babuino le quotazioni medie sono di 8.000-9.000 euro al mq, mentre ai piani alti in piazza di Spagna si registrano punte di 15 mila euro al mq. Intorno al Pantheon e nel Ghetto Ebraico non si superano gli 8.000 euro al mq per soluzioni da ristrutturare con punte di 10 mila euro al mq per abitazioni in buono stato.

Mercato residenziale attivo nell’area Flaminio-PonteMilvio-Belle Arti. Le richieste sono prevalentemente di prime case e uffici di rappresentanza. Si tratta in genere di tagli ampi i cui valori partono da 5000 euro al mq. Prettamente residenziale invece la domanda presente nell’area compresa tra Viale del Vignola e Ponte Milvio, con tipologie tra 100 e 120 mq. Con prezzi medi compresi tra 4000 e 6000 euro al mq.

Vivace il mercato degli affitti dove il canone di un bilocale oscilla mediamente tra 850 e 1.000 euro al mese, mentre per i trilocali la spesa sale a 1.100-1.400 euro al mese. Molto alta la richiesta di box auto ma l’offerta è scarsa, per un box singolo si spendono mediamente tra 60 ed 80 mila euro.

Sono in calo le quotazioni nell’area dell’Esquilino, Santa Croce in Gerusalemme, viale Manzoni e piazza Vittorio Emanuele. Le zone che risentono maggiormente del ribasso dei prezzi sono quelle a ridosso della Stazione Termini. Le quotazioni medie vanno da 2.500 euro con punte di 4.000 euro al mq. In aumento negli ultimi anni la domanda di immobili da destinare a b&b.