Parcheggio auto davanti al box di proprietà: cosa succede in condominio

Parcheggio auto davanti al box di proprietà cosa succede in condominio
E’ consentito il parcheggio auto davanti al box di proprietà in un condominio? Tutto dipende dal regolamento di condominio

La ricerca del parcheggio è sempre un’impresa, in particolare se si vive in una grande città. Vivendo in condominio ed essendo proprietari di un box, si pensa che parcheggiare la propria auto davanti, magari la seconda vettura di famiglia, sia consentito.

In realtà, le cose non stanno esattamente così, spiega La legge per tutti. Parcheggiare davanti al proprio box auto significa sostare su un suolo che non necessariamente è il proprio. Nei casi più frequenti, infatti, lo spazio antistante il box è condominiale o pubblico.
Nel primo caso, il suolo non può essere occupato da un solo condòmino, una regola che vale anche per il suolo pubblico.

Il parcheggio davanti al proprio box auto condominiale è di regola proibito in quanto si sta occupando un suolo appartenente a tutti. Tuttavia, bisogna consultare il regolamento condominiale per verificare che lo spazio antistante il box auto è liberamente utilizzabile dal proprietario del garage stesso. Il tal caso, non ci saranno problemi di sorta.

Se il regolamento lo esclude espressamente oppure nulla dica a riguardo, lo spazio è da intendere comune, vale a dire che può essere utilizzato da tutti i condomini, che possono farne uso senza pregiudicare i diritti degli altri. In pratica, il singolo condòmino non ha, per il solo fatto di essere proprietario del box, il diritto esclusivo di parcheggiare la propria auto davanti all’entrata.

Per evitare qualsiasi problema, vale la pena che il condòmino chieda l’autorizzazione all’assemblea condominiale che può concedere o meno di parcheggiare la seconda vettura davanti al box auto di proprietà.

Naturalmente, l’autorizzazione a parcheggiare davanti al proprio box non significa attribuire un diritto di proprietà. Si tratta semplicemente di una facoltà collegata al fatto che è normale che il suolo antistante un box venga maggiormente utilizzato da chi è proprietario del box stesso. Il tutto senza sopprimere il diritto all’utilizzo di quello spazio da parte degli altri condòmini.

Poiché la delibera non attribuisce un diritto reale, l’assemblea potrà decidere a maggioranza. Non è necessaria, quindi, l’unanimità.

Add Comment