Fondo garanzia sui mutui prima casa: oltre 300 domande al giorno

Fondo garanzia sui mutui prima casa oltre 300 domande al giorno
Grande successo per il Fondo garanzia sui mutui prima casa, oltre 300 domande al giorno alle banche aderenti e più di 40mila mutui stipulati

Si può sicuramente parlare di grande successo per il Fondo garanzia sui mutui prima casa; cresce ancora il numero di famiglie che ricorrono alla normativa istituita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze che sostituisce, in molti casi, la garanzia di familiari e terzi per poter accedere al mutuo.

Gli esperti attribuiscono il grande successo del Fondo garanzia all’assenza di limiti ed alla semplicità delle procedure di accesso. Secondo gli ultimi dati diffusi, al 31 marzo scorso i mutui stipulati grazie al Fondo garanzia hanno raggiunto quota 40.432 per un valore che supera i 4,5 miliardi di euro. Inoltre, sono pervenute oltre 300 domande al giorno ai 175 istituti di credito che aderiscono all’iniziativa.

Il Fondo di cui si parla è, in pratica, una garanzia fornita dallo Stato che copre il 50 per cento della quota capitale del mutuo ipotecario. La garanzia viene rilasciata a condizione che l’importo del finanziamento non sia superiore a 250mila euro e può essere richiesta per accedere al mercato dei mutui per acquistare l’abitazione principale, compresi anche eventuali interventi di ristrutturazione che accrescano l’efficienza energetica dell’immobile.

Al Fondo si può accedere per acquistare qualsiasi immobile senza limite di metratura a condizione che non sia di lusso. Inoltre, non c’è limite di età o di reddito, purché, alla data in cui si presenta la domanda non si sia proprietari di altri immobili adibiti ad uso abitativo, ad eccezione di quelli ereditati o ceduti in uso gratuito a fratelli o genitori.

E’ importante sapere che accedendo al Fondo, le banche non potranno chiedere ai richiedenti il mutuo ulteriori garanzie, oltre a quella ipotecaria. Se l’istituto di credito al quale ci si rivolge lo prevede, il finanziamento può coprire sino al 100 per cento del valore dell’immobile.

Il Fondo garanzia è gestito da Consap ed è operativo dal 2015 grazie ad un protocollo siglato con Abi (Associazione bancaria italiana). Circa il 56 per cento dei richiedenti il mutuo sono giovani under 35 anni.