Valori immobiliari di Firenze in crescita: +2,3% nel secondo semestre

Valori immobiliari di Firenze in crescita +2,3% nel secondo semestre
I valori immobiliari di Firenze in crescita del 2,3 per cento nella seconda parte dello scorso anno, +4 per cento nel centro storico

Nella seconda parte dello scorso anno, i valori immobiliari di Firenze hanno registrato una crescita del 2,3 per cento, nel centro storico del capoluogo, però, l’incremento è del 4 per cento. Questi i dati riportati dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa.

Prezzi in leggera ripresa in zona Centro-Santa Croce (+1,5 per cento) dove continuano le compravendite ad uso investimento, soprattutto sui tagli medio-piccoli, da destinare a casa vacanza e B&B. Molto richiesti gli appartamenti con una o due camere da letto e dal valore compreso mediamente tra 200 e 300 mila euro. Ad acquistare immobili in questa zona sono anche stranieri che utilizzano l’abitazione come seconda casa e sono disposti a spendere cifre, talvolta importanti, per assicurarsi tipologie con vista su piazze importanti oppure con finiture di particolare pregio.

Una soluzione ristrutturata costa 5.000 euro al metro quadro nella zona intorno alla Basilica di Santa Croce, valori che si raddoppiano se l’immobile è molto piccolo (15-20 metri quadri).

Sul Lungarno i valori sono di 5.500 euro al metro quadro per soluzioni con vista e di 4.000 euro al metro quadro per quelli senza affaccio. Le antiche abitazioni che si trovano in pieno Centro storico a ridosso del Duomo, in piazza Repubblica e in piazza della Signoria, toccano top price di 10 mila euro, cifra con la quale si possono acquistareattici signorili ristrutturati e dotati di ascensore.

La ricerca della prima casa ormai si è spostata verso i viali di circonvallazione. Il mercato delle locazioni è quasi esclusivamente turistico. In media un appartamento con una camera da letto si affitta a 750 euro al mese.

I valori immobiliari di Santa Maria Novella sono in leggero aumento. Buona la domanda da parte di investitori che acquistano l’abitazione da mettere a reddito con affitti di tipo turistico. Piacciono molto via Montebello e via Solferino dove si concentrano soprattutto immobili d’epoca. Qui un ristrutturato medio si scambia a 4.000-5.000 euro al metro quadro.

La macroarea di Poggio Imperiale-Bandino segnala un aumento dei valori del 3,7 per cento. Quotazioni in leggero aumento nelle zone di viale Europa e Gavinana. Le soluzioni preferite da chi cerca in zona sono quelle dei primi anni del ‘900 posizionate a ridosso del centro storico di Firenze e valutate mediamente intorno a 3.500 euro al metro quadro. Le quotazioni scendono a 3.000-3.200 euro al metro quadro sul Lungarno Ferrucci a causa del maggior traffico.

In salita del 2,9 per cento le quotazioni immobiliari della macroarea di Novoli-Careggi. Sul mercato immobiliare di Novoli i valori sono in leggero aumento. La posizione vicina al Polo Universitario e al Palazzo di Giustizia determina una buona domanda di bilocali e di trilocali da acquistare sia come investimento sia come prima casa. Gli investitori impiegano circa 150 mila euro per acquistare bilocali da ristrutturare e da mettere a reddito.