Mercato delle case ancora in crescita: +6,3 per cento per le Entrate

Mercato delle case ancora in crescita +6,3 per cento per le Entrate
Secondo l’Agenzia delle Entrate il mercato delle case ancora in crescita per l’undicesimo trimestre consecutivo

Dopo un lungo periodo di rallentamento, nel periodo ottobre-dicembre dello scorso anno, il mercato delle abitazioni ha registrato una crescita per l’undicesimo trimestre consecutivo, segnando un +6,3 per cento tendenziale. Le due grandi città italiane che registrano maggiori scambi sono Firenze e Milano, mentre Palermo, Bologna e Roma chiudono l’anno con un segno negativo.

A dirlo sono le Statistiche trimestrali dell’Osservatorio del mercato immobiliare dell’Agenzia delle Entrate che evidenziano anche la crescita delle compravendite di cantine e soffitte, con un segnale positivo del 12,2 per cento, box e posti auto che salgono del +3,8 per cento.

Trend positivo anche per il settore terziario-commerciale (+9,2 per cento) con un incremento quasi doppio rispetto a quello registrato nel trimestre precedente. Al contrario, non è positivo il settore produttivo, seppure in crescita, che si ferma al +2,8 per cento.

Nell’ultimo trimestre dello scorso anno sono state registrate 152.608 compravendite di abitazioni, per una crescita del 6,3 per cento rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Crescono meno i capoluoghi (+5,5 per cento) rispetto ai Comuni non capoluogo (+6,7 per cento). La superficie media delle abitazioni acquistate non subiscono variazioni significative, restando prossima ai 106 metri quadri.

Le compravendite di cantine e soffitte continuano a crescere, confermando la dinamica registrata nel precedente trimestre, che passano dal +11,5 per cento al +12,2 per cento, ad eccezione di alcune aree del Centro dove si registra qualche segno meno. Il mercato di box e posti auto cresce del 3,8 per cento in quasi tutti i Comuni non capoluogo, salvo la controtendenza del Centro, dove le compravendite calano del 2,5 per cento.

Tra le otto maggiori città italiane, Firenze e Milano mostrano mercati più vivac e superiori alla media, rispettivamente +11,8 per cento e +9,1 per cento, Torino e Genova registrano rispettivamente +7,7 per cento e +6,1 per cento mentre Napoli guadagna 4 punti percentuali. In negativo, come nel precedente trimestre, Roma (-1,3 per cento), Palermo (-6,1 per cento) e Bologna (-4,2 per cento).