Il lavoro nascosto di un agente immobiliare: quel che il cliente non sa

Il lavoro nascosto di un agente immobiliare quel che il cliente non sa
Non tutti conoscono il lavoro nascosto di un agente immobiliare, cosa fa quando non incontra clienti per vendere o affittare una casa?

Come trascorre la giornata lavorativa un agente immobiliare quando non ha appuntamenti con i clienti? Nell’immaginario collettivo, il professionista resta in attesa di ricevere una telefonata di qualcuno che vuole acquistare o vendere casa. Non è proprio così e ad evidenziarlo è un interessante articolo di idealista.it che ha stilato un elenco dei lavori che in concreto svolge un agente immobiliare e di cui il cliente non è a conoscenza ma che è fondamentale per potersi definire un serio professionista e sempre aggiornato.

Le telefonate: i potenziali clienti chiedono informazioni dettagliate sugli immobili a cui sono interessati. Per ogni annuncio ci sono circa 20 chiamate che si traducono in almeno 10 visite all’immobile. Un intenso lavoro che richiede molto tempo da trascorrere anche in collaborazione con i colleghi.

Ricerca dell’immobile: gli agenti devono controllare costantemente le liste di abitazioni condivise nella rete MLS (Multiple Listing Service metodo operativo attivo fra gli operatori del settore che pubblicizza le liste degli immobili, al fine di consentire un’ampia collaborazione). A volte la ricerca di case può essere molto lunga.

Analisi del mercato: un lavoro fondamentale per poter valutare correttamente l’immobile da proporre in vendita alla clientela o sapere se il futuro acquisto è una buona opzione. Se l’agente lavora in una grande realtà con molte vendite proprie, le valutazioni saranno più accurate rispetto a quelle effettuate tramite gli annunci immobiliari. Molto tempo si impiega per gestire al meglio offerte e controfferte.

Ispezioni degli immobili da vendere: l’agente immobiliare deve verificare come si presenta la casa, le eventuali ipoteche che gravano sull’immobile e quant’altro ad esso inerente.

Marketing: non c’è uno stipendio ma si attende la conclusione della vendita. Gli agenti investono nel marketing e nell’home staging, in modo che la casa abbia un’immagine migliore e sia più facile da vendere.

Corsi di formazione: gli agenti immobiliari devono necessariamente avere nozioni di fiscalità, diritto, marketing, fotografia e video; conoscere le tecniche di negoziazione e di vendita. Inoltre, devono partecipare costantemente a corsi di formazione, convegni e fiere immobiliari per imparare da altri professionisti e migliorare i loro servizi.

Finanziamenti: fra i tanti compiti dell’agente immobiliare anche quello di aiutare i clienti a trovare un mutuo adatto alle loro esigenze economiche, consigliare come agire se l’immobile ha necessità di qualche miglioria e dunque indirizzarli verso la miglior soluzione.

Processo di vendita: uno dei principali vantaggi offerti da un agente immobiliare è la sicurezza legale poiché ha l’obbligo di verificare che tutto si svolga a termini di legge. Inoltre, risolvono problemi di cui molte volte né acquirenti né venditori sono a conoscenza.

Infine, un buon agente immobiliare farà in modo che qualsiasi operazione avvenga nella più assoluta tranquillità. Una volta portato a termine il suo compito, avrà accontentato il cliente e, dulcis in fundo, porterà a casa il suo compenso.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.