Prezzi dei box ancora in discesa: contrazione maggiore a Genova

Prezzi dei box ancora in discesa contrazione maggiore a Genova
Nel secondo semestre i prezzi dei box ancora in discesa ha invogliato gli acquisti, quasi la metà è a scopo investimento, in sofferenza Genova

I prezzi dei box registrano ancora una fase calante, soprattutto nelle grandi città italiane; nel primo semestre dello scorso anno, la flessione è stata dello 0,5 per cento, che sale allo 0,7 per cento per i posti auto.

Sembra dunque non fermarsi la corsa al ribasso dei valori di queste tipologie che hanno visto ridimensionarsi la domanda in seguito alla crisi immobiliare. A dirlo è l’analisi dell’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa dalla quale emerge che ancora una volta la contrazione più importante si registra a Genova, una delle grandi città il cui mercato immobiliare è ancora in sofferenza.

I valori più alti riguardano sempre le zone centrali dove comunque l’offerta di box è limitata e le difficoltà di parcheggio sono maggiori, inoltre, spesso, si è alla presenza di immobili storici privi o con pochi box.

Dai risultati dell’analasi basata sulle informazioni raccolte presso le agenzie affiliate Tecnocasa e Tecnorete emerge che il 66,5 per cento delle operazioni che hanno interessato i box hanno avuto per oggetto la vendita, il 33,5 per cento sono operazioni di locazione. Il 47,5 per cento di chi ha  acquistato il box lo ha fatto con finalità di investimento. La restante parte ha comprato per uso proprio. I prezzi dei box hanno iniziato la fase calante a partire dal secondo semestre del 2007, arrivando ad un segnale negativo del 35 per cento.

Decidendo di investire i propri denari in questa tipologia di immobile è necessario prendere in considerazione alcuni fattori, primo fra tutti quello di scegliere le zone in cui scarseggiano le possibilità di parcheggio e dove c’è una bassa presenza di box rispetto alle abitazioni come possono essere quelle centrali e semicentrali delle grandi città. Sono da escludere le zone a forte sviluppo urbanistico poiché sicuramente ci saranno box a sufficienza e le aree dove sono stati costruiti parcheggi o introdotti parcheggi per residenti.

Molto interessanti sono le zone ad alta presenza di uffici, in particolare se non ci sono buoni collegamenti con i mezzi di superficie e non ci sono parcheggi disponibili. Non ultimo, fra i fattori che rendono l’investimento conveniente, sono le spese di gestione (condominiali) del box, che generalmente non sono così esose.