Bonus gas 2018: i requisiti necessari per richiederlo, come fare

Bonus gas 2018 i requisiti necessari per richiederlo, come fare
Come richiedere il bonus gas 2018 per le famiglie in difficoltà economica rivolgendosi al Comune o al Caf di residenza

Le famiglie in difficoltà economica, possono ottenere alcune agevolazioni per affrontare spese familiari quali le utenze. Fra queste, oltre al bonus luce, come abbiamo già visto, anche quello per il gas. Allo sconto sulla bolletta hanno diritto le famiglie con un reddito Isee inferiore ad una certa soglia.

L’agevolazione può essere richiesta dai nuclei familiari per 12 mesi, con la possibilità di richiedere il rinnovo, se le condizioni economiche non migliorano.

Per beneficiare del bonus gas 2018 bisogna innanzitutto essere intestatari di un’utenza domestica, società o aziende non ne hanno diritto, con un reddito Isee non superiore a 8.107,50 euro annui. Si arriva a 20.000 euro se il richiedente ha più di 3 figli a carico. Per ottenere il bonus gas 2018 bisogna presentare domanda presso il Comune di residenza oppure rivolgendosi al Caf di residenza compilando l’apposito modulo scaricabile dal sito dell’Aeegsi (l’Autorità per l’energia elettrica, gas e servizi idrici). Alla domanda bisogna allegare:

  • documento di identità;
  • attestazione Isee in corso di validità;
    indicazione del numero di persone che compongono il nucleo familiare (allegato CF);
  • allegato FN per il riconoscimento di famiglia numerosa (l’Isee dovrà essere inferiore a 20.000 euro).

Per ottenere il bonus gas 2018 è indispensabile essere in possesso del codice Pod che identifica il punto di consegna dell’energia (cioè il codice che identifica l’indirizzo a cui viene fornito materialmente il gas). Il codice è composto da lettere e numeri e resta sempre quello anche se il cliente cambia fornitore.

Il bonus gas 2018 ha una durata di 12 mesi, ma si può rinnovare alla scadenza se le condizioni economiche non cambiano. Fondamentale è muoversi per tempo per non rischiare di perdere il diritto di rinnovo.

È possibile continuare ad usufruire del bonus gas 2018 anche se si cambia residenza, ma bisognera informarne Comune o Caf di riferimento e presentare il modulo apposito. In questo modo il bonus verrà trasferito senza interruzioni.

Si corre il rischio di perdere il diritto al bonus gas 2018 se nel corso dei 12 mesi in cui se ne usufruisce, vengono accertate alcune irregolarità:

  • i dati anagrafici forniti non sono corretti;
  • la dichiarazione Isee non è veritiera;
  • il contratto di fornitura e/o la tariffa del gas passanno da uso nella principale abitazione ad uso societario o aziendale;
  • il contratto viene intestato ad un’altra persona che non ha i requisiti previsti per avere diritto al bonus.

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.