Quanti anni di stipendio occorrono per comprare casa: 6,2 annualità

Quanti anni di stipendio occorrono per comprare casa 6,2 annualità
Ma quanti anni di stipendio occorrono per comprare casa? L’analisi Tecnocasa parla di 6,2 annualità di stipendio

Comprare casa è l’impegno più grande che le famiglie italiane devono affrontare, senza considerare tutte le spese che si devono sostenere a seguito dell’acquisto, fra arredamento, utenze varie, trasloco e tanto altro.

Ma quanti anni di stipendio occorrono per poter finalmente coronorare il sogno di diventare proprietari di un immobile? Per fare il punto della situazione, l’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha svolto un’indagine approfondita su tutto il territorio nazionale dalla quale emerge che sono necessarie 6,2 annualità di stipendio, sostanzialmente tante quante ne servivano nel 2016.

Chi vuole comprare casa nella Città Eterna, dovrà mettere in conto che occorrono più annualità rispetto al resto d’Italia, ben 10. Leggermente inferiore Milano dove occorrono 9,3 annualità e Firenze con 8,5. La città dove servono meno annualità di stipendio è Palermo (3,9). In leggero aumento le annualità occorrenti a Bologna e Milano.

Nel confronto a distanza di dieci anni, si evince che a livello nazionale la differenza è stata più consistente: infatti si è passati dalle 10,2 annualità nel 2007 alle 6,2 nel primo semestre dello scorso anno. In questo decennio, le maggiori variazioni si sono registrate a Roma (-4,8 annualità), Milano e Napoli (-4,7 annualità). A Bari, nel primo semestre dello scorso anno occorrevano 4,6 annualità contro le 8,9 del 2007; a Bologna si passa da 10,5 a 6,1 dello scorso anno; a Bologna nel 2007 ci volevano 12,5 annualità che passano alle attuali 8,5.

L’analisi condotta dall’Ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa ha preso in considerazione i dati raccolti dalle agenzie affiliate a Gruppo e Tecnorete delle grandi città, riferendosi al prezzo al metro quadro di un immobile medio usato, nel primo semestre dello scorso anno, sulle retribuzioni contrattuali annue di cassa per dipendente (al netto dei dirigenti) a tempo pieno per attività economica e contratto, al lordo delle trattenute fiscali e previdenziali, ricavate dalla banca dati ISTAT. Inoltre, l’analisi ha ipotizzato che l’intero reddito fosse destinato all’acquisto di un’abitazione di 85 metri quadri.

Add Comment