Il mercato residenziale nel mondo nel 2018: avanza Parigi frena Miami

Il mercato residenziale nel mondo nel 2018 avanza Parigi frena Miami
Come sarà il mercato residenziale nel mondo nel 2018? Parigi recupererà il terreno perso negli ultimi anni mentre New York, Miami e Londra saranno in discesa

Come succede ormai da molti anni, Knight Frank, l’agenzia immobiliare residenziale nata a Londra ma presente in tutto il mondo, ha tracciato il trend di investimento della propria clientela globale, facendo una previsione per l’anno che è appena iniziato e che riguarda il mercato immobiliare.

Stando ai dati riportati, il Vecchio Continente pare avere la meglio sul mercato statunitense e non solo. Ad essere eletta reginetta del residenziale, sarà Parigi che promette di recuperare il terreno perso negli ultimi anni con aumenti dei prezzi del 10 per cento circa. Una buona previsione dovuta alle buone aspettative economiche per la zona euro in generale e all’immagine di stabilità che si è guadagnata negli anni. Al contrario, New York, Miami e Londra subiranno una battuta di arresto.

Secondo Knight Frank, i mercati residenziali internazionali hanno suscitato l’interesse di molti investitori nell’ultimo decennio, tanto che le residenze lussuose di grandi metropoli come Londra, New York e Miami erano considerate come un investimento sicuro per i propri ingenti capitali, ma le condizioni stanno cambiando. Si teme che i bassi tassi di interesse non resteranno tali a lungo, dunque, gli investitori non rinunciano ad impegnare capitali ma puntano sul basso rischio, preferendo rendimenti non alti ma stabili.

Parigi è una delle metropoli tornate nel mirino degli investitori globali, in particolare di quelli degli Stati Uniti, Medio Oriente e la stessa Europa. L’aspettativa è di una ripresa dei prezzi delle residenze di prestigio anche fino al 9 per cento. Tra le città europee interessanti anche Berlino e Madrid che hanno ancora prezzi relativamente bassi, spiega Knight Frank, con una previsione di aumento delle quotazioni, rispettivamente, del 7 e del 5 per cento nel 2018.

Ginevra rappresenta per i super ricchi una metropoli che offre una qualità della vita molto alta, grazie alle ottime scuole internazionali, alla sicurezza ed alla privacy. Le previsioni sono di un ulteriore aumento dei prezzi delle case del 3 per cento.

L’impatto di Brexit è molto pesante nel Regno Unito. Il livello di incertezza è molto alto e dunque, gli investimenti internazionali a Londra tendono a diminuire. Le previsioni di aumento dei prezzi nel centro di Londra sono appena dello 0,5 per cento, ma nei prossimi cinque anni ci si aspetta un recupero del 13,1 per cento.

Negli Stati Uniti, New York e Miami sono giunte alla stazionarietà delle quotazioni, mentre a Los Angeles, l’offerta ancora non riesce a soddisfare la domanda di proprietà di pregio e dove si prevede un aumento delle quotazioni del 3 per cento nel solo 2018. Buone le previsioni anche per il Canada in generale, sostenuto da una politica di apertura verso gli stranieri in generale e da una qualità della vita che resta al top mondiale.