Tornano le nuove costruzioni in Europa: nuova vita per il residenziale

Tornano le nuove costruzioni in Europa nuova vita per il residenziale
Dopo la crisi immobiliare tornano le nuove costruzioni in Europa, ripresa del residenziale in tutte le capitali

Sembra che anche l’Europa si sia lasciata alle spalle la lunga crisi immobiliare, le ultimi analisi raccontano di una ripresa delle costruzioni di nuove abitazioni residenziali che coinvolge tutte le grandi capitali dell’Unione Europea.

A riportare la notizia è Casa 24, il canale casa de Il Sole 24 Ore. I progetti di nuove costruzioni riguardano soprattutto le grandi città europee in cui la crisi ha colpito duramente, in particolar modo Amsterdam e Stoccolma, ma anche le metropoli tedesche Francoforte e Monaco di Baviera.

I due principali progetti di sviluppo residenziale di Amsterdam, che vede il continuo afflusso di nuovi residenti che si spostano dalle città più piccole, sono la torre Amstel Tower e la riqualificazione dell’area del Food Center, che prevede la realizzazione di aree residenziali destinate alla logistica su oltre 23 ettari. Circa 200mila metri quadri saranno destinati al residenziale e 95mila destinati al nuovo Food Center con negozi e magazzini.

A Berlino saranno realizzate in due anni 45mila unità immobiliari nelle 12 aree urbane della città. Nei prossimi cinque anni, saranno 450mila le nuove case da costruire a Stoccolma, nell’area di Hagastaden nascerà un nuovo quartiere con residenze, aziende, università e attività ricreative. Tra i progetti di Parigi, la costruzione di “In Vivo” sulla Rive Gauche, saranno tre edifici con bio-facciate a sensori solari, terrazze coltivabili e giardini verticali.

Non è da meno l’Italia, a Milano negli ultimi anni è cresciuto l’interesse degli investitori verso il residenziale nuovo. La distribuzione è equamente divisa fra le aree centrali e periferiche con prezzi di 6.500 euro al metro quadro nelle aree semicentrali che possono arrivare a superare10 mila euro. Si aspettano quasi 7,5 miliardi di euro di investimenti entro il 2020.

Le nuove costruzioni in Spagna sembrano non riescano a far fronte alla richiesta ed i prezzi sono aumentati del 12 per cento nelle zone più quotate di Madrid e Barcellona. Prezzi delle nuove costruzioni in discesa del 3-5 per cento a Londra ma, stante la forte crescita di domanda e la scarsità di offerta, sono necessarie ulteriori nuove costruzioni.