Qualità della vita nelle città italiane: Belluno è la più virtuosa

Qualità della vita nelle città italiane Belluno è la più virtuosa
Lʼindagine sulla qualità della vita nelle città italiane vede trionfare Belluno, sul podio anche Aosta e Sondrio, le province alpine conquistano le prime sette posizioni, retrocedono Milano, Roma e Torino

Al centro dell’indagine c’è la qualità della vita delle città italiane ed a realizzarla è stato il Sole 24 Ore utilizzando sei nuovi parametri tra cui acquisti online, spesa in farmaci, indice di litigiosità nei Tribunali, anni di studio degli over 25. Una valutazione del benessere economico e sociale delle 110 province italiane.

A salire sul primo gradino del podio è Belluno, insieme ad Aosta, vincitrice dello scorso anno, e Sondrio. Curiosamente, nelle prime sette posizioni della top ten ci sono solo province alpine. Non particolarmente brillanti le condizioni della qualità della vita nelle città del Sud della penisola. Fanalino di coda è, infatti, Caserta, Taranto scende al penultimo posto e Reggio Calabria si piazza al terzultimo. Perdono punti grandi province come Milano che dal secondo passa all’ottavo posto, Roma perde 11 posizioni e si piazza al 24esimo, Torino passa in 40esima posizione perdendone 5. Napoli non perde la quartultima posizione.

Milano è sempre al top sul fronte di ricchezza e consumi, importo medio delle pensioni e depositi bancari. Sondrio guadagna il podio per ambiente e servizi con ottimi voti per il consumo di suolo. Il podio per densità abitativa e acquisizioni di cittadinanza va ad Aosta. La provincia di Verbano Cusio Ossola primeggia per Giustizia e sicurezza. Roma perde il primato per cultura e tempo libero che vede Firenze al primo posto.

A sorpresa, Ascoli Piceno, guadagna la medaglia d’oro nella categoria lavoro e innovazione. Nelle ultime 10 posizioni della classifica generale, ben otto sono province del Sud, soprattutto Campania (Avellino al 102mo posto, Salerno al 105mo, Napoli al 107mo e Caserta al 110mo e ultimo posto) e Puglia (Foggia al 103mo, Lecce al 104mo, Brindisi al 106mo e Taranto al 109mo), maglia nera per Caserta e Taranto al penultimo posto, al terzultimo c’è Reggio Calabria. L’analisi evidenzia che si allungano ancora una volta le distanze fra Nord e Sud della penisola.Per trovare la prima provincia del Sud e Isole bisogna scendere fino al 52mo posto di Oristano.

Per contro, la stessa Oristano conquista il terzo posto nella macro-area Giustizia e sicurezza, Matera sale al sesto posto nella categoria ambiente e servizi e le province Sud occupano i primi 14 posti per la diffusione della banda larga.

Infine, ecco la top ten delle città italiane più virtuose quanto a qualità di vita: 1) Belluno, 2) Aosta, 3) Sondrio, 4) Bolzano, 5) Trento, 6) Trieste, 7) Verbano-Cusio-Ossola, 8) Milano, 9) Gorizia, 10) Udine.