Visure catastali online: il nuovo servizio dell’Agenzia delle Entrate

Visure catastali online il nuovo servizio dell’Agenzia delle Entrate
Facile consultazione delle visure catastali online, il nuovo servizio dell’Agenzia delle Entrate è disponibile su tutto il territorio nazionale ad eccezione delle Province Autonome di Trento e di Bolzano, la cartografia catastale sarà costantemente aggiornata

E’ attivo il nuovo servizio di navigazione geografica della cartografia catastale dell’Agenzia delle Entrate che promette una navigazione dinamica delle mappe catastali. Il neonato servizio di navigazione geografica della cartografia catastale è a disposizione delle pubbliche amministrazioni, imprese, professionisti e cittadini e va ad aggiungersi ai servizi già implementati nell’ambito della direttiva europea “Inspire” (2007/2/CE) realizzata per supportare le politiche ambientali tramite misure che garantiscono la conoscenza di informazioni territoriali. Tra i dati trattati nella direttiva, classificati in 34 categorie, sono presenti quelli relativi alle “Cadastral parcel”, che in Italia corrispondono ai dati cartografici del catasto, gestiti dall’Agenzia delle Entrate.

Ad eccezione delle Province Autonome di Trento e Bolzano, la consultazione è disponibile su tutto il territorio nazionale e consente di visualizzare dinamicamente molti contenuti della cartografia catastale, che viene costantemente aggiornata in modalità automatica. Alle informazioni si potrà accedere tramite https://wms.cartografia.agenziaentrate.gov.it/inspire/wms/ows01.php, si basa sullo standard “Web map service” (Wms) 1.3.0 ed è direttamente fruibile tramite i software GIS (Geographic Information System) o specifiche applicazioni a disposizione dell’utente.

Dal prossimo gennaio, i servizi di consultazione e quelli di ricerca sui metadati saranno fruibili in maniera ancora più semplice, tramite uno specifico “Geoportale” dell’Agenzia delle Entrate. Non essendo disponibili tutti i contenuti della cartografia catastale, restano sempre disponibili i servizi di consultazione personale e le visure catastali telematiche.

La Direttiva 2007/2/CE, recepita con il Dlgs n. 32/2010, ha istituito un’infrastruttura per l’informazione territoriale nella Comunità europea (INSPIRE – INfrastructure for SPatial InfoRmation in Europe) per supportare le politiche ambientali comunitarie e le attività che possano avere un impatto sull’ambiente. L’obiettivo dell’infrastruttura dati europea è quello di facilitare la conoscenza, la disponibilità e l’interoperabilità dei dati geografici e territoriali tra le pubbliche amministrazioni, anche attraverso la realizzazione di servizi in rete. Sarà inoltre più facile l’accesso a informazioni territoriali ambientali in Europa e coadiuvare i processi decisionali relativi all’ambiente e al territorio.