Tempi di vendita più brevi: trattative veloci e prezzi convenienti

Tempi di vendita più brevi trattative veloci e prezzi convenienti
I tempi di vendita più brevi evidenziano che il mercato immobiliare italiano continua il percorso di ripresa, trattative più veloci e prezzi convenienti

I segnali della ripresa del mercato immobiliare italiano ci sono, a cominciare dalle tempistiche di vendita che continuano a diminuire. Sono tanti i fattori che incoraggiano gli italiani ad acquistare casa, il miglioramento delle condizioni economiche, innanzitutto e la stabilità lavorativa, nonostante ci siano ancora molte difficoltà da superare.

Inoltre, i prezzi delle case continuano a diminuire, anche se in alcune grandi città italiane si registrano lievi aumenti, sembra essere un momento favorevole per chi intende affrontare il grande passo di diventare proprietari di una casa. Anche il mercato dei mutui tende una mano ai potenziali acquirenti, i tassi sono ancora molto convenienti e, stando a varie fonti degli esperti del settore, almeno per il momento, il tasso preferito è quello fisso anche se il variabile lancia timidi segnali di incrementi.

Questo è il quadro attuale del mercato immobiliare italiano, ed a completarlo è un’analisi delle tempistiche di vendita che fornisce un altro importante segnale che si sta riprendendo. Le trattative sono, infatti, più veloci anche grazie ad una domanda più vivace.

A dirlo è un’indagine realizzata dall’Ufficio Studi Gruppo Tecnocasa che ha calcolato i tempi medi di vendita degli immobili registrati a luglio dell’anno in corso e le ha confrontati con quelli dello scorso anno. Sono state prese in considerazione non solo le grandi città, ma anche i rispettivi hinterland ed i capoluoghi di provincia. Nelle grandi città le tempistiche di vendita, rispetto allo scorso anno, sono passate da 159 giorni agli attuali 141. Tra le grandi città i tempi di vendita maggiori si registrano a Bari (189 giorni), Genova (167 giorni) e Palermo (148 giorni).
 
Nei capoluoghi di provincia, invece, per vendere casa occorre una media di 167 giorni, contro i 170 di un anno fa; i comuni dell’hinterland delle grandi città hanno fatto registrare 162 giorni, in diminuzione di 18 giorni rispetto al pari periodo dello scorso anno.