Prospettive dell’immobiliare a Torino: su le compravendite prezzi giù

Prospettive dell’immobiliare a Torino su le compravendite prezzi giù
Quali sono le prospettive dell’immobiliare a Torino sarà l’argomento discusso in occasione del seminario Re/Max Italia che si terrà fra pochi giorni nel capoluogo piemontese

Il mercato immobiliare di Torino è in buona forma, sul fronte delle compravendite si registra un buon incremento ma, come nel resto d’Italia, a calare sono i prezzi degli immobili. Questo sarà l’argomento di discussione del seminario “Nuove prospettive del Mercato Immobiliare” curato da Re/Max Italia che si terrà nei prossimi giorni nel capoluogo piemontese.

Dario Castiglia, presidente e co-Fondatore RE/MAX Italia, curerà quanto verrà discusso sul tema delle prospettive del mercato immobiliare di Torino da qui al prossimo anno, come sia cambiato il potere d’acquisto, le previsioni del mercato dei mutui, i tassi di interesse ma, soprattutto, del futuro dell’accesso al credito.

Sulla base di quanto pubblicato dall’Osservatorio Immobiliare dell’Agenzia delle Entrate, Re/Max Italia ritiene che si registrerà un incremento delle compravendite a Torino con la complicità del perdurare della flessione dei prezzi degli immobili. La tendenza dei potenziali acquirenti è optare per immobili che non siano molto grandi, le metrature più richieste sono quelle inferiori ai 90 metri quadri.

La ricerca sul mercato immobiliare di Torino condotta da Re/Max Italia, evidenzia che i torinesi preferiscono acquistare l’abitazione, soprattutto se si tratta di famiglie, nella fascia di età over 35 anni, gli affitti restano a qualche passo di distanza. A preferire la locazione, comunque sia, sono in maggior parte giovani tra 20 e 35 anni e i single, che scelgono in particolare le zone centrali e semi periferiche della città.

Superati i 35 anni, gli acquirenti si orientano verso zone semi periferiche come anche le famiglie che, sempre più spesso sono alla ricerca della prima casa che abbia tre o più locali oppure case con giardino o terrazzo, con la possibilità di avere un parcheggio privato o garage. La disponibilità di spesa varia da 250.000 a 500.000 euro.

Chi acquista casa a Torino si orienta verso immobili con spazi esterni privati, il più vicino possibile a spazi verdi e mezzi pubblici, se possibile in zone poco rumorose. Chi ha figli in età scolare, presta molta attenzione anche alla presenza di istituti scolastici. Nel centro cittadino, la domanda si concentra su edifici d’epoca oppure immobili di nuova costruzione se ci si allontana dal centro.